Arriva a Lecce BTM 2020, la Puglia turistica a 360 gradi

Condividi

Dal 20 al 22 febbraio a Lecce la VI edizione di BTM, il Business Tourism Management, una delle manifestazioni internazionali sul turismo

Un mix di formazione, workshop, seminari, food, e nuove tecnologie. Novità: Btm Love dedicata al destination wedding tourism. Sono 80 i buyer provenienti da tutto il mondo

Centoventi relatori, 80 buyer provenienti da tutto il mondo, 150 espositori, 16 attività tra cui cooking show, presentazione libri, contest, 3 spettacoli teatrali, 3 sessioni formative con le scuole ad indirizzo turistico. Poi startup e nuove tecnologie come l’intelligenza artificiale.

Questi sono i numeri della VI edizione di BTM – Business Tourism Management, una delle più interessanti manifestazioni internazionali sul turismo. Da giovedì 20 al sabato 22 febbraio, Lecce (Lecce Fiere) metterà in comunicazione i principali attori del settore turistico quali buyer e seller, enti, esperti, operatori turistici, consentendo un confronto fra domanda e offerta per pianificare nuove strategie di marketing per la crescita del territorio pugliese.

Il programma è stato presentato  venerdì 14 febbraio a Lecce.

 “Sarà un grande evento e quest’anno sono tantissime le novità e abbiamo incrementato notevolmente le attività rispetto all’anno scorso.dichiarano Mary Roberta Rossi e Nevio D’Arpa di Btm – Originale la nuova sessione come BtminLove dedicata al destination wedding tourism. Il mondo del wedding, infatti, rappresenta una straordinaria opportunità̀ di sviluppo e di internazionalizzazione per tutto il territorio regionale. Un giro di affari stimato in 440 milioni di euro con oltre un milione di presenze, in cui la nostra regione si posiziona come terza a livello nazionale, sia per bellezza che per qualità̀ dei servizi offerti. È proprio per questo che BTM ha scelto di aprire un focus dedicato al wedding, con momenti di formazione e workshop”.

Un focus particolare sarà poi riservato al turismo enogastronomico nella sezione BtmGusto (la Puglia risulta essere la terza regione italiana preferita dai turisti enogastronomici).

Aziende produttrici e di servizi del settore presenteranno e racconteranno anche con showcooking e degustazioni un territorio unico, la Puglia, come destinazione sempre più ambita da turisti stranieri identificati come foodies.

Da questa edizione BTM si avvarrà̀ di un comitato scientifico composto da professionisti dei macro-settori turistici che hanno selezionato gli argomenti più̀ interessanti in termini di travel and tourism e nuove tecnologie.

Inoltre, altro punto di forza sarà il B2B che aprirà la strada all’incontro tra buyer e seller. Al BTM parteciperanno ben 80 buyer internazionali provenienti da tutto il mondo.

Insomma, una tre giorni ‘in giro per la Puglia’ alla scoperta di destinazioni originali, trend emergenti, nuovi modi di vivere il viaggio con tante idee per i viaggiatori di ogni tipo.

BTM, organizzato dall’agenzia 365 giorni in Puglia, è rivolto al pubblico e agli operatori professionali del settore turistico

Per informazioni: wwwbtmpuglia.it

AREE TEMATICHE

Il comitato scientifico: un comitato scientifico composto da professionisti dei macro-settori turistici che selezionerà̀ gli argomenti più̀ interessanti in termini di travel and tourism, presentando speech e panel condotti dai migliori relatori, speaker e giornalisti di settore. Tutto il palinsesto avrà̀ come comune denominatore l’innovazione turistica e sarà̀ orientato alle tecnologie del futuro. Ecco i membri del comunitato e i topic di riferimento:

Beppe Giaccardi – Advisor BTM per Hospitality & Destination Management

Nicoletta Palliotto – Advisor BTM per Digital Tourism e Food & Wine Tourism

Domenico Palladino – Advisor BTM per Digital Tourism

Edoardo Colombo – Advisor BTM per Innovations &Trend

Michele Bruno – Advisor BTM per Food &Wine Tourism e responsabile BTMGusto

BTMinLove: sezione dedicata al “destination wedding tourism”, tra opportunità̀, progettazione e potenzialità̀ da sfruttare. Il mondo del wedding infatti rappresenta una straordinaria opportunità̀ di sviluppo e di internazionalizzazione per tutto il territorio regionale. Un giro di affari stimato in 440 milioni di euro con oltre un milione di presenze, in cui la nostra regione si posiziona come terza a livello nazionale, sia per bellezza che per qualità̀ dei servizi offerti. È proprio per questo che BTM ha scelto di aprire un focus dedicato al wedding, con momenti di formazione e workshop.

BTMtralerighe: letture ed esperienze da condividere con il pubblico, dialogando con autori di libri incentrati sul viaggio o su argomenti turistici per chi desidera comprendere meglio il settore ed ampliare le proprie competenze in materia.

BTMGusto, dedicata al turismo enogastronomico. Il “Village Teg” di BTM Gusto organizzato in aree di lavoro, proporrà̀ un’area coworking per chiacchierare, scambiare idee e presentare progetti, le aree Lab per far degustare e approfondire la conoscenza dei prodotti e l’isola del gusto, spazio dedicato agli show cooking e masterclass. Queste aree di lavoro saranno a disposizione di espositori e ospiti per i tre giorni di BTM. Per l’edizione 2020 saranno previste anche le tavole del gusto, aperte solo in alcuni orari e riservate agli esperti del settore Teg, che degusteranno le eccellenze della Puglia raccontate da chi le produce e le trasforma in esperienze culinarie uniche.

B2B. Al BTM parteciperanno 80 buyer italiani e stranieri, accuratamente selezionati dall’organizzazione, dei settori MICE (meeting, Incentive, Convention, Exhibition)- LEISURE – LUXURY (Business e Wedding) e SPORT e TEG con provenienza da Italia, Inghilterra, Germania, Francia, Olanda, Danimarca, Svizzera, Ungheria, Lettonia, Russia, Ucraina, Canada, Stati Uniti e Australia, ecc.., ai quali saranno proposte attività̀ di matching, finalizzato alla conoscenza degli operatori e le loro attività̀ turistiche. Nei 3 giorni precedenti al B2B, alcuni dei buyer presenti al B2B, parteciperanno ad un Educational Trip (Fam trip) che li porterà̀ a scoprire e vivere alcune delle molteplici destinazioni uniche della Puglia.

 


Dal 2011 oraquadra, propone un’informazione onesta, corretta, puntuale e gratuita.

Sostenete ORAQUADRA e la libertà di informazione


 

Condividi
Lilli D'amicis

Lilli D'amicis

Lilli D’Amicis - giornalista - Arcangela Chimenti D’Amicis, così risulta all’anagrafe di Grottaglie, dove è nata e dal 2010 risiede, dopo un’assenza di quasi 20 anni, ma tutti la conoscono come Lilli D’Amicis, giornalista senza peli sulla lingua, dal 1984 esercita una delle professioni più affascinanti, il giornalismo appunto, un’attività che principia come corrispondente al Corriere del giorno di Taranto, grazie al quale, nel 1986, ottiene l’iscrizione all’Ordine dei giornalisti di Puglia e da allora comincia una fitta attività in giro per l’Italia, ricoprendo vari ruoli sempre nell’ambito della comunicazione giornalistica. Ha collaborato nei Tg di Videolevante di Taranto, Retepuglia, Trcb e Puglia Tv tutte emittenti del brindisino. A Puglia tv realizza il primo tg fatto dai bambini delle scuole elementari di Brindisi, un successo ed una novità che la portò a Sanremo, in una Convegno nazionale ACLI per parlare di questo singolare esperimento. Poi trasferitasi al nord, a La Spezia, ha iniziato a collaborare con l’emittente televisiva Astro tv ed Uno Tv, nella prima ha realizzato e condotto programmi di approfondimento giornalistico, nella seconda invece ha ricoperto l’incarico di capo redattore, redigendo e conducendo Tg e programmi di approfondimento. A Roma ha collaborato a Il Tempo, redazione cronaca e poi spettacoli. Tornata in Puglia a Brindisi, è entrata a far parte della redazione giornalistica di Ciccio Riccio fm, dove realizzava 7 radio notiziari al giorno, e contemporaneamente teneva due rubriche di spettacolo, sul Corriere del Giorno di Taranto, da lei ideate “Radioascoltando” e “Televisionando”. Nel 1997 fonda un giornale cittadino, il mensile di varia informazione, ZOOM, tutto a colori, formato poket, con una tiratura di 2000 copie, con vendite che hanno toccato le 1500 copie, naturalmente oltre ad editore era anche direttore. Zoom fu all’epoca il primo giornale cartaceo ad avere un sito internet: www.zoomonline.it. Nel 2001 è costretta a chiudere il suo amato Zoom, dove si sono formati alcuni ragazzi, oggi giornalisti locali di talento, la chiusura fu dovuta anche a un furto nella redazione che mise in ginocchio le già magre risorse finanziarie del giornale. Dal 1998 firma le testate giornalistiche dell’emittente radiofonica “Ciccio riccio” e “Disco box”. Dal 2006 è addetto stampa di un Senatore di Puglia e dal 2000 fornisce il servizio di uffici stampa politici. Nel marzo del 2011 fonda un nuovo giornale, ma questa volta è solo on line: www.oraquadra.info e dal 2004 ha un blog di successo: www.tuttoilresto-noia.blogspot.com , già nel titolo è una leggenda, firme di studiosi ed intellettuali locali contribuiscono alla redazione di questo blog che conta una media di 1200 visitatori al giorno. Ha conseguito la maturità scientifica e diploma magistrale, non è riuscita a laurearsi perché il suo tempo oltre che dal lavoro giornalistico è stato impiegato a crescere i suoi due meravigliosi figli, avuti in giovanissima età e ai quali non ha voluto mai far mancare l’affetto del padre, suo marito Oreste, ufficiale della Marina Militare in carriera, sempre in giro per il mondo e lei appresso a lui con Michela oggi giovane avvocato e Giovanni pilota di aerei e istruttore piloti di linea.

Lascia un commento