Mazzarano: dal Carnevale di Massafra un risultato straordinario

Condividi

“Siamo orgogliosi di registrare numeri molto interessanti anche nella 67°edizione del Carnevale di Massafra, che rappresenta un importante momento in cui la comunità si ritrova, ma anche un’occasione per richiamare sul territorio turisti attratti dal festoso corteo. È stato un Carnevale strepitoso, fondato sulla bellezza maestosa dei carri allegorici. Va riconosciuto, a tal proposito, il grande lavoro dei  carristi e dei maestri cartapestai”
Il Consigliere regionale del Partito Democratico, Michele Mazzarano, all’indomani della chiusura della manifestazione, che avrà un prologo domenica prossima con le premiazioni, manifesta soddisfazione per il successo dell’ormai storica manifestazione.

“Come sempre le maschere con i colori e la musica hanno animato le vie della città. È stato anche e soprattutto il Carnevale dei piccoli con le scuole e le famiglie protagoniste”.

“Un plauso va – rimarca Mazzarano – oltre che ai maestri cartapestai e ai carristi, a  tutta la macchina organizzativa che non ha tralasciato alcun dettaglio, realizzando anche quest’anno uno spettacolo di arte e colori. Determinante come sempre il gioco di squadra tra il Comune e la Regione, che ha garantito, come ogni anno, il contributo finanziario alla 67° edizione del Carnevale di Massafra, mostrando così di credere nel valore di una manifestazione che, con questi presupposti, non può che avere un grande futuro. E’ quanto avevamo preannunciato alla vigilia dell’evento, in sede di conferenza stampa, alla presenza dell’assessore regionale Loredana Capone, del sindaco Fabrizio  Quarto e degli organizzatori del 67esimo Carnevale di Massafra. I risultati hanno dato ragione a tutti coloro che ci credono. Continueremo a lavorare per far crescere sempre un Carnevale storico della nostra Regione”.

Dal 2011 oraquadra, propone un’informazione onesta, corretta, puntuale e gratuita.

Sostenete ORAQUADRA e la libertà di informazione


 

Condividi
Redazione Oraquadra

Redazione Oraquadra

La redazione.

Lascia un commento