Il resoconto della raccolta di sangue organizzata dall’Unione Sindacale di Base di Taranto

Condividi

La raccolta di sangue organizzata su iniziativa dell’Unione Sindacale di Base di Taranto, in collaborazione con la Fidas, l’associazione Giorgioforever e Primus Bar, ha avuto un buon riscontro. Circa 35/40 persone hanno raggiunto l’autoemoteca nella centralissima Piazza della Vittoria, ma non tutti purtroppo hanno potuto donare, per problematiche come anemia, ipertensione o interventi chirurgici subiti di recente.

Franco Rizzo, coordinatore Provinciale USB: “Nonostante sia un momento delicato per il caso di coronavirus accertato nelle ultime ore a Taranto, possiamo dire che la raccolta di sangue di stamattina si è rivelata un successo, come un successo è esser riusciti a fare gruppo con la Fidas e l’associazione “Giorgioforever”. Ringraziamo il Primus bar per aver offerto la colazione ai donatori. Riproporremo presto questa collaborazione attraverso nuove iniziative”.

Gianmichele Mattiuzzo, coordinatore Fidas-Dosni Donatori sangue: “Sono state osservate le indicazioni necessarie, nonostante l’influenza che sta preoccupando in questo momento non si trasmetta attraverso il sangue. Il donatore è stato invitato a indicare la zona di provenienza, si è esclusa la possibilità di donare in caso di temperatura superiore a 37,5 o in presenza di sintomi anche lievi di influenza generica. Siamo già al lavoro per organizzare il prossimo appuntamento che sarà probabilmente a giugno, sempre su richiesta dell’USB. Molti i cittadini vicini all’associazione “Giorgioforever” che hanno deciso di donare il sangue”.

Carla Lucarelli, associazione Giorgio Forever: “Ribadisco ancora una volta l’importanza di donare anche per i bambini malati di tumore. Si tratta di un gesto prezioso. In determinati momenti è indispensabile ricevere sangue ed è determinante il tempo. Il mio invito a partecipare parte da questa consapevolezza. Inoltre si avvicina la bella stagione ed è ancora più importante donare ora per evitare la tipica emergenza estiva. Garantisco il sostegno della nostra associazione per tutte le iniziative di questo tipo”.

 

Condividi

Valentina D'Amuri

Laureata in Progettazione e Gestione Formativa nell'era digitale, consegue il Master di II livello in Studi Strategici e Sicurezza Internazionale in concomitanza con il Corso Normale di Stato Maggiore della Marina Militare. Instructional Designer, collabora alla produzione di diversi progetti in ambito civile e militare. "Non chi comincia ma quel che persevera"

Lascia un commento