PROVINCIA DI TARANTO, SCUOLE CHIUSE PER LA SANIFICAZIONE: SCATTA IL PIANO DEGLI INTERVENTI

Condividi

Questa mattina, il Presidente della Provincia Gugliotti e il Prefetto di Taranto Martino si sono incontrati negli uffici della Prefettura, per fare insieme il punto della situazione sulla chiusura delle scuole del territorio provinciale, per consentire interventi di igienizzazione e sanificazione.

D’intesa con il Presidente della Regione Puglia e il Direttore dell’Ufficio Scolastico Regionale è stata redatta la Disposizione del Presidente Gugliotti con la quale si è garantita giuridicamente la chiusura delle scuole e predisposto uno schema tipo di Ordinanza Sindacale, al fine di rendere omogenei gli atti di tutti i municipi ionici e facilitare il flusso delle informazioni all’intera comunità.

Il cronoprogramma degli interventi di sanificazione delle scuole del secondo ciclo d’istruzione, a cura del Settore Edilizia Scolastica dell’Ente di Via Anfiteatro, guidato dall’Arch. Marinotti dirigente del settore e dal Geom. Santoro responsabile del servizio, con il coordinamento del Direttore Generale Ing. Antonio Toritto, è partito con tempestività già dalle prime ore di oggi giovedì 27 febbraio.

Infatti, sono state individuate le ditte a cui saranno affidati i servizi straordinari di pulizia e accertata la relativa disponibilità a intervenire con tempestività, a partire dalla prima mattinata di venerdì 28 febbraio e sino a domenica 1 marzo, termine previsto dei lavori. Il servizio Edilizia Scolastica provinciale ha inoltro aperto uno speciale canale di comunicazione diretto con i dirigenti scolastici ionici, per gestire l’emergenza e interagire con tempestività, condividendo tempi e modalità di intervento per ognuno degli 89 plessi scolastici di proprietà della Provincia.

La situazione attuale, pur mantenendo alta la soglia di attenzione a tutti i livelli, non giustifica alcun allarmismo e gravi preoccupazioni per la salute generale della nostra comunità. Si ribadisce, pertanto, l’invito a non farsi prendere dal panico e di ascoltare le fonti ufficiali per qualsiasi comunicazione, deprecando la diffusione di notizie false, punibile con il reato di procurato allarme.

Infine, il consueto consiglio di seguire le 10 regole di comportamento sulle misure igieniche da adottare per le sindromi influenzali:

1. Lavarsi le mani con acqua e sapone per almeno 20 secondi

2. Evitare il contatto ravvicinato con persone che soffrono di infezioni respiratorie acute

3. Non toccarsi occhi, naso e bocca se non si è lavati le mani

4. Coprire la bocca ed il naso quando si tossisce o si starnutisce

5. Non usare gli antibiotici se non consigliati dal medico

6. Pulire le superfici con disinfettanti a base di alcol

7. Usare la mascherina solo se malati o mentre si assistono persone malate

8. Nessuna pericolosità dei prodotti made in China o dei pacchi in arrivo

9. Contattare il numero verde 1500 se tornando dalla Cina si hanno sintomi influenzali

10. Nessun pericolo di essere contagiati dal proprio animale di compagnia.

 

Condividi
Avatar

Valentina D'Amuri

Laureata in Progettazione e Gestione Formativa nell'era digitale, consegue il Master di II livello in Studi Strategici e Sicurezza Internazionale in concomitanza con il Corso Normale di Stato Maggiore della Marina Militare. Instructional Designer, collabora alla produzione di diversi progetti in ambito civile e militare. "Non chi comincia ma quel che persevera"

Lascia un commento