Tozzi a Taranto con “il viaggio di Adria”

Condividi

Il 5 marzo la lectio del ricercatore CNR. Fino all’8 visite gratuite nei siti archeologici.

Si intitola «il viaggio di Adria» la lectio che Mario Tozzi, primo ricercatore Cnr e divulgatore scientifico, terrà a Taranto il prossimo 5 marzo alle 19.30 nell’Aula Magna dell’Università degli studi (ex caserma Rossarol). Un viaggio che «salpa» dalle origini comuni delle terre del mediterraneo orientale per «approdare» alla crescita del turismo sostenibile nell’Adriatico meridionale e nello Ionio. Un evento, inserito nel progetto «Polysemi» finanziato da «Interreg Greece-Italy», fortemente voluto dal Comune di Taranto: «siamo particolarmente lieti di ospitare nell’ambito degli eventi culturali del progetto Polysemi una Lectio di Mario Tozzi – ha commentato il sindaco di Taranto Rinaldo Melucci – non solo per la sua abilità e fama come divulgatore scientifico, ma anche per la sua nota sensibilità verso il tema dello sviluppo sostenibile del territorio, che è cardine della azione di questa amministrazione». Per Fabiano Marti, assessore comunale alla cultura, «con la lectio di Mario Tozzi il progetto Polysemi tocca, molto probabilmente, la vetta più alta: un progetto complesso – ha spiegato Marti – che ha avuto il merito di mettere insieme istituzioni e operatori culturali. Ed è proprio questo il grande successo del progetto». L’intervento di Tozzi, inoltre, darà il via ad un lungo weekend di aperture straordinarie delle aree archeologiche di Taranto Sotterranea: alcuni stralci della lectio, infatti, saranno registrate e riproposte in alcune aree archeologiche del circuito. Dal 6 marzo all’8 marzo, infatti, dalle 9 alle 13 e dalle 16 alle 20 saranno aperti al pubblico i siti «Tomba degli Atleti» in via Crispi, la «Necropoli» di via Marche, le «Tombe a camera» di via Umbria, via Sardegna e via Pio XII, la «Tomba a semicamera di via Alto Adige, la «Tomba a quattro camere» di Pasubio, i «Resti di portico e strutture murarie» in viale Virgilio e la «Cripta del Redentore» in via Terni. Per l’intero week end, Taranto sotterranea offrirà visite guidate e gratuite per studenti e cittadini. «Il viaggio di Adria» e i «Percorsi guidati e gratuiti di archeologia urbana» rientrano nella rassegna culturale «Rotte letterarie» ideata e costruita dal Comune con le associazioni del territorio che sta raccogliendo grandi consensi. Nell’ultimo evento del 29 febbraio, infatti, sono stati oltre 300 i visitatori e gli spettatori provenienti anche dalle province di Bari e di Brindisi. «Siamo estremamente soddisfatti – ha commentato Francesca Razzato di Ethra Beni culturali, una delle cooperative che compongono l’Ati Taranto Sotterranea – per il grande risultato dell’evento cifre che premiano lo sforzo di tutti gli attori in campo nel progetto».

 

Condividi

Valentina D'Amuri

Laureata in Progettazione e Gestione Formativa nell'era digitale, consegue il Master di II livello in Studi Strategici e Sicurezza Internazionale in concomitanza con il Corso Normale di Stato Maggiore della Marina Militare. Instructional Designer, collabora alla produzione di diversi progetti in ambito civile e militare. "Non chi comincia ma quel che persevera"

Lascia un commento