Ubaldo Occhinegro*, assessore del Comune di Taranto,  fa il punto sulle progettazioni e realizzazioni degli importanti interventi sui mercati rionali

Condividi

«Colgo l’occasione giunta dagli amici di Confcommercio ed in particolare dal presidente delegazione del quartiere Italia Montegranaro, Giuseppe Spadafino, per fare un punto sulle progettazioni e realizzazioni degli importanti interventi sui mercati rionali.
Come noto, questa amministrazione, da due anni ha promosso una serie di importanti progetti di riqualificazione dei principali mercati della città. Si tratta, nello specifico, dello spostamento dell’attuale mercato di via Lucania in un nuovo grande complesso, moderno e multifunzionale, da costruire ex novo tra le vie Emilia e Campania, a pochissimi  metri dal sito originale. Vorrei innanzitutto rincuorare tutti dicendo che nulla si é fermato, da aprile scorso a oggi il progetto é andato avanti e sono stati effettuati gli approfondimenti strutturali e sismici necessari. In questi giorni stiamo perfezionando le procedure per compiere i sondaggi archeologici preventivi, richiesti dalla soprintendenza, sulla nuova area da edificare. Come é noto tutta l’area del quartiere Italia é infatti ricca di emergenze archeologiche e dunque lo studio attraverso georadar e saggi preventivi sono alquanto utili ad evitare stop durante il cantiere.  Al termine di questi doverosi approfondimenti che dureranno un paio di mesi saremo pronti per indire la gara d’appalto ed avviare i lavori che avranno durata 14 mesi.
Anche il progetto del mercato Fadini sta andando avanti. I ritardi sono stati conseguenziali ad una serie di modifiche che abbiamo voluto compiere sul layout originale, al fine di uniformare tutte le progettualità in corso sull’area. Infatti abbiamo aggiornato ed ottimizzato gli spazi del parcheggio ex Artiglieria, fondendolo all’attuale parcheggio Fadini, per aumentarne i posti auto, ottimizzare le rampe d’accesso ed uscita e preservare i reperti archeologici trovati nel sottosuolo durante i lavori.
Abbiamo ricalcolato quindi il fabbisogno di spazi per gli esercenti del mercato Fadini e rimodulato il progetto. Anche questa sarà una piccola rivoluzione per uno dei luoghi piú vivi della città.
In ultimo vorrei ricordare che grazie ai fondi acquisiti da questa amministrazione in seno al CIS, siamo pronti per partire con le progettazioni definitive ed esecutive del mercato ortofrutticolo dei Tamburi, che contribuirà, assieme alla “Foresta urbana” ed alla delocalizzazione delle cosidette “case parcheggio”, a riqualificare l’intera area».

*Assessore ai lavori pubblici

 

Condividi
Redazione Oraquadra

Redazione Oraquadra

La redazione.

Lascia un commento