Ultimo rapporto DIA Criminalità organizzata: Vianello (M5S), A Taranto mantenere alta l’attenzione 

Condividi

“Occorre mantenere alta l’attenzione”. Così commenta il parlamentare tarantino del MoVimento 5 Stelle Giovanni Vianello, membro della commissione d’inchiesta sulle Ecomafie, la relazione del ministro dell’Interno al Parlamento in merito all’attività svolta e ai risultati conseguiti dalla Direzione Investigativa Antimafia aggiornata al 1° semestre 2019. “I rapporti indicano che i vecchi ‘boss storici’ e le ‘nuove generazioni’ continuano con la loro azione silente, in quanto vi è una logica di spartizione del territorio e di collaborazione tra le ‘famiglie’. Una situazione su cui dobbiamo aumentare l’attenzione, soprattutto in vista degli investimenti pubblici di grande rilievo  che sono previsti per il territorio. In particolare, nel campo dei rifiuti, la corruzione e il malaffare hanno dimostrato ancora una volta di colloquiare e inquinare il mondo della Pubblica Amministrazione, vedi l’operazione ‘T-Rex’ i cui procedimenti giudiziari non sono ancora conclusi, e che ha coinvolto l’ex presidente della provincia di Taranto e diversi funzionari, mostrando ancora una volta la permeabilità di taluni soggetti che si presentano alle elezioni e cercano sponda con questo mondo criminale, il tutto a scapito del territorio. 

Un ringraziamento va alle Forze dell’Ordine e alla Magistratura che ci aiutano in questa azione di contrasto alla criminalità organizzata ma ancora una volta, ribadisco, è l’azione della cittadinanza che rifiuta il puzzo del compromesso morale, della complicità e dell’omertà che potrà garantirci quel freso profumo di libertà di cui ci parlava Paolo Borsellino”. 

 

Condividi

Redazione Oraquadra

La redazione.

Lascia un commento