#INSIEME_PER_CAROSINO, rimanda al mittente la notizia falsa sul consigliere di opposizione che sarebbe l’untore di coronavirus

Condividi

In queste ore sta circolando sui social un’intervista al sindaco Di Cillo in cui afferma che “un Consigliere di opposizione” sarebbe il responsabile della diffusione della notizia inesatta di 11 casi di “contagio” da coronavirus a Carosino.
L’espressione “Consigliere di opposizione”, purtroppo, lascia ricadere responsabilità e sospetti indistintamente su tutti i consiglieri di minoranza. Per questo motivo riteniamo necessario innanzitutto chiarire, a tutela degli interessati, che i Consiglieri Comunali di “INSIEME PER CAROSINO” (Paco Vinci e Vito Laneve) non sono i responsabili di quanto accaduto.
In secondo luogo riteniamo che, in questa delicata circostanza che ci dovrebbe vedere tutti contro il coronavirus, forse si poteva/doveva evitare la contrapposizione politica. Probabilmente era superfluo puntualizzare che la notizia era stata diffusa da un consigliere comunale di opposizione in quanto era prioritario chiarire che si trattava di quarantena domiciliare e non di contagio. Ma questo è solo un nostro pensiero.
D’altronde, anche a noi, come a molti, è arrivato l’audio diffuso dal Consigliere e si comprende facilmente che l’espressione “11 persone contagiate” è stata pronunciata erroneamente e senza la precisa intenzione di creare allarmismi: sarebbe stato da folli!
Per questo motivo auspichiamo innanzitutto che il/la Consigliere Comunale possa fare un “mea culpa” per aver diffuso involontariamente la notizia imprecisa (capita a tutti di poter sbagliare).
Al tempo stesso, cosa ancor più importante, ci auguriamo che i “leoni da tastiera” la smettano di fare stupida polemica e speculazione politica su fatti così gravi rispetto ai quali farebbero meglio a rimanere in rispettoso silenzio…almeno per una volta nella vita.

Il nostro augurio è che le 11 persone in quarantena possano ritornare quanto prima alla normalità della vita quotidiana e che il paese torni presto ad essere sereno.
Un caro saluto a tutti.

 

Condividi

Redazione Oraquadra

La redazione.

Lascia un commento