Discriminazioni sessuali nel Petruzzelli, Zullo: ed Emiliano non dice niente?

Condividi

Il capogruppo regionale di Fratelli d’Italia, Ignazio Zullo, chiede che si accerti quando denunciato dalla CISAL

“I gay e le donne che lavorano nel Teatro Petruzzelli sarebbero oggetto di continui atti discriminatori da parte degli altri lavoratori: è quanto denuncia il sindacato Cisal con dovizie di particolari e toni allarmanti.

“In qualità di socio della Fondazione Teatro Petruzzelli, Michele Emiliano, non può rimanere in silenzio. Anche perché su questi argomenti non ci si fa ‘belli’ agli occhi dei pugliesi annunciando Leggi contro l’Omofobia e poi facendo finta di non accorgersi che questi sgradevoli comportamenti sono in atto nella Fondazione più importante della Puglia: o anche Emiliano pensa che sia solo atti di goliardia e per questo basta uno scappellotto o peggio una risata comune?

“In questo caso ci aspettiamo che Emiliano intanto verifichi subito quanto denunciato da sindacato e nel caso prenda le dovute distanze e gli opportuni provvedimenti”.


Condividi
Redazione Oraquadra

Redazione Oraquadra

La redazione.

Lascia un commento