Assessore Borraccino, dalla Regione 450 mila euro ai comuni costieri per migliorare l’accessibilità alle spiagge e la fruizione delle torri.

Condividi

La Puglia continua a sostenere il turismo come imprescindibile  leva per lo sviluppo economico del territorio
Ammonta complessivamente a 450 mila euro il nuovo stanziamento previsto dalla Regione Puglia, su proposta del collega assessore al demanio Raffaele Piemontese, in vista della prossima stagione balneare, per supportare i Comuni costieri nella realizzazione di iniziative finalizzate, da un lato, a consentire un più agevole accesso alle spiagge e al mare da parte delle persone disabili e, dall’altro, per interventi di recupero e riqualificazione delle storiche torri costiere presenti su tutto il litorale pugliese.
Si tratta di una misura già sperimentata con successo negli anni scorsi e che reputo molto importante per sostenere gli Enti locali nella valorizzazione del territorio e nel rendere fruibili per tutti le nostre coste, in vista della stagione turistica che sta per aprirsi, pur con le molte incognite legate al diffondersi dell’epidemia del COVID-19.
Per migliorare l’accessibilità dei disabili alle spiagge pubbliche, la Regione ha stanziato quest’anno, complessivamente, 300.000 euro, con un contributo massimo che può essere riconosciuto a ciascun Comune pari a 20 mila euro. Si tratta della stessa misura che ha già consentito, lo scorso anno, di finanziare, in tutta la Puglia, 19 Comuni tra i quali, nella sola provincia di Taranto, rientrano quelli di Castellaneta, Pulsano e Torricella.
Per gli interventi di tutela e valorizzazione delle torri costiere, invece, le risorse disponibili sono state incrementate rispetto al passato fino a raggiungere un importo pari a 150 mila euro, per progetti proposti dai Comuni che potranno contare su un finanziamento massimo di 25 mila euro.
Le due procedure sono con modalità “a sportello”, ossia con risorse assegnate, fino ad esaurimento dei fondi disponibili, ai progetti valutati positivamente sulla base dell’ordine cronologico di presentazione delle istanze che dovranno essere trasmesse esclusivamente per pec  all’indirizzo: demaniomarittimo.bari@pec.rupar.puglia.it
Il termine ultimo per inviare le domande è fissato alle ore 12 di venerdì 3 aprile prossimo.
Auspico che questa opportunità venga colta dai Comuni costieri di tutta la Puglia in modo da rendere più attrattiva l’offerta turistica della nostra regione dal momento che il turismo, nonostante le difficoltà che sta attraversando, rappresenta indiscutibilmente un fattore determinante e strategico per la nostra crescita economica e il nostro sviluppo, con ricadute importanti sotto il profilo occupazionale.
Ringrazio ancora per l’impegno profuso su questa misura l’assessore con delega al demanio marittimo, Raffaele Piemontese, e tutta la struttura tecnica e amministrativa della competente Sezione regionale.

Dal 2011 oraquadra, propone un’informazione onesta, corretta, puntuale e gratuita.

Sostenete ORAQUADRA e la libertà di informazione


 

Condividi
Redazione Oraquadra

Redazione Oraquadra

La redazione.

Lascia un commento