Sergio Bellavita, Usb nazionale, e Franco Rizzo, Usb Taranto: “Emergenza Coronavirus: si tuteli la salute di lavoratori e famiglie. Chiediamo la fermata degli impianti e delle attività nello stabilimento”

Condividi

La necessità di contenere la diffusione del virus deve riguardare anche le aziende. Abbiamo denunciato l’assenza di misure cautelative nello stabilimento tarantino di Arcelormittal.  Oggi, alla luce di una progressione del virus che pare inarrestabile, e considerate le disposizioni del Governo, si rende necessario la messa in sicurezza dello stabilimento utilizzando le comandate in modo da ridurre drasticamente il numero degli addetti, i viaggi collettivi in pullman e ogni altra possibilità concreta di contagio. Inoltre si chiede la sospensione di tutte le attività dell’indotto.
Le aziende possono far ricorso agli ammortizzatori sociali con integrazione salariale per garantire il reddito e testimoniare così attenzione alla salute dei lavoratori.


Condividi
Avatar

Valentina D'Amuri

Laureata in Progettazione e Gestione Formativa nell'era digitale, consegue il Master di II livello in Studi Strategici e Sicurezza Internazionale in concomitanza con il Corso Normale di Stato Maggiore della Marina Militare. Instructional Designer, collabora alla produzione di diversi progetti in ambito civile e militare. "Non chi comincia ma quel che persevera"

Lascia un commento