AQP. Pubblicata consultazione preliminare di mercato per Newco. Laricchia (M5S): “Scandaloso in questo momento va ritirata”

Condividi

“In un momento come questo, ci pare scandalosa la scelta da parte di AQP di pubblicare la consultazione preliminare di mercato per la realizzazione della Newco, con scadenza 3 aprile”. Lo dichiara la consigliera del M5S Antonella Laricchia.

 

“Parliamo di una società – continua Laricchia – per cui saranno stanziati 637 milioni di euro, per cui è necessaria la massima trasparenza. Quella che è mancata fin dall’inizio. Sono mesi che chiediamo al Presidente Di Cagno Abbrescia il piano industriale dell’ente e la documentazione su questa nuova società a capitale misto pubblico – privato per il recupero delle perdite della rete idrica. Una scelta che va verso la privatizzazione di AQP e contrasta con la normative nazionale che fissa le funzioni spettanti all’ente, tra cui la progettazione e realizzazione delle reti. L’affidamento della manutenzione ad un’altra società realizza una delega di funzioni non prevista dalla legge statale, peraltro non tenendo conto del termine di durata della concessione in capo ad AQP della gestione del SII. Tra l’altro nel 2019 si era già conclusa la gara per l’affidamento del servizio di ricerca per la creazione di un dispositivo per l’individuazione delle perdite nelle condotte, di cui poi si sono perse le tracce”.

 

Nell’avviso si legge che ‘entro e non oltre le ore 12:00 del giorno 3.4.2020 gli operatori economici interessati sono invitati ad inviare la documentazione richiesta dall’Avviso integrale, attraverso il portale Acquisti AQP’.

“Da dicembre – incalza la pentastellata –  non abbiamo ricevuto alcuna risposta  alle nostre richieste di chiarimenti e nel frattempo si è consumata anche la ‘spy story’ con l’ormai ex direttore generale e amministratore delegato Nicola De Sanctis.  A questo punto ci sorge il dubbio che si voglia favorire qualcuno a discapito di altri. Chiediamo che la manifestazione d’interesse sia ritirata e ripubblicata in un altro momento, anche in considerazione del caos che regna in questo momento nel Cda dell’ente. Continueremo a vigilare, come abbiamo fatto dall’inizio di questa storia, perchè questa Newco ci sembra un modo per far entrare i privati nella società e per creare un nuovo poltronificio. Non lo permetteremo”.

 

Condividi

Valentina D'Amuri

Laureata in Progettazione e Gestione Formativa nell'era digitale, consegue il Master di II livello in Studi Strategici e Sicurezza Internazionale in concomitanza con il Corso Normale di Stato Maggiore della Marina Militare. Instructional Designer, collabora alla produzione di diversi progetti in ambito civile e militare. "Non chi comincia ma quel che persevera"

Lascia un commento