Coronavirus, Abaterusso* (Senso Civico – Un nuovo Ulivo per la Puglia): “Riaprire l’ospedale di Gagliano del Capo per far fronte all’emergenza”

Condividi

*Una nota del consigliere Ernesto Abaterusso (Senso civico,Nuovo ulivo per la Puglia)

Dinanzi alla necessità di far fronte al decreto del Governo che prevede l’utilizzo di tutti gli immobili con destinazione sanitaria per fronteggiare l’emergenza Coronavirus, ritengo doveroso, se non addirittura necessario, prendere in considerazione l’ipotesi di mettere a disposizione le strutture esistenti in modo da renderle idonee all’accoglienza e all’assistenza.

Penso, nel Salento, all’ospedale di Gagliano del Capo che per anni è stato polo di eccellenza per professionalità e preparazione. Una struttura che oggi, di fronte alla carenza di posti letto nei reparti di rianimazione avvertita tanto in Italia quanto in Puglia, sarebbe in grado di ospitare circa 40 posti letto. Alcuni di questi sarebbero già pronti per accogliere i soggetti contagiati o in osservazione. Per gli altri basterebbe un adeguamento da realizzarsi in pochissimo tempo per aumentare il numero dei posti disponibili e alleggerire il flusso negli altri nosocomi della provincia.

La bassa percentuale di contagi che attualmente registra la nostra regione, non può e non deve farci abbassare la guardia. Abbiamo il dovere morale e istituzionale di intervenire con tempestività. Per questo chiedo al Presidente Emiliano di rendere realizzabile la mia proposta. Sarebbe un investimento utile per meglio preparare la nostra difesa riguardo il virus ed eventualmente dare aiuto a quei presidi che potrebbero, in caso di aumento dei contagi, subire un collasso.


Dal 2011 oraquadra, propone un’informazione onesta, corretta, puntuale e gratuita.

Sostenete ORAQUADRA e la libertà di informazione


 

Condividi
Avatar

Valentina D'Amuri

Laureata in Progettazione e Gestione Formativa nell'era digitale, consegue il Master di II livello in Studi Strategici e Sicurezza Internazionale in concomitanza con il Corso Normale di Stato Maggiore della Marina Militare. Instructional Designer, collabora alla produzione di diversi progetti in ambito civile e militare. "Non chi comincia ma quel che persevera"

Lascia un commento