Emergenza Covid-19 e iter esenzioni

Condividi

Musillo interroga l’ASL: “forse opportuno uno slittamento per il rinnovi di esenzioni”

In questa situazione di emergenza ci sono condizioni difficili da sostenere per tutti e per questa ragione è opportuno  porre in essere, nell’eventualità di un aggravarsi della crisi, tutte le condizioni per tutelare le categorie di cittadini più deboli sia dal punto di vista sanitario che socio-economico.

È la nota di Walter Musillo, del movimento Indipendenti, a sollevare la questione del rinnovo esenzioni ticket per prestazioni specialistiche e spesa farmaceutica per i cittadini aventi diritto.

Non per  tutti il sistema del rinnovo è in automatico e pertanto anche a causa del blocco delle attività per alcuni servizi dell’ASL potrebbero creare non pochi disagi e mi riferisco alle persone con patologie complesse ma rivedibili, alle esenzioni per anzianità o per sopravvenute difficoltà economiche ed evitare di andare in farmacia per ritirare i farmaci e ritrovarsi con l’esenzione scaduta.

Per tale ragione sarebbe opportuno scavallare la data del 31 marzo (data prevista per i rinnovi) e creare una sorta di zona franca in attesa che passi l’emergenza Covid-19 – dichiara Walter Musillo.

Siamo in una situazione di estrema contingenza – conclude Musillo, che interroga l’ASL di Taranto in tal senso – e dobbiamo poter pensare a chi vive meglio anche solo  nutrendosi della certezza di potersi curare acquistando medicine o accedendo ai servizi della servizio sanitario nazionale senza l’incubo di una possibilità indisponibilità economica.

 

Condividi
Redazione Oraquadra

Redazione Oraquadra

La redazione.

Lascia un commento