Ass. Borraccino, Dalla Giunta regionale altri 36 milioni di euro per il sostegno alle Piccole e Medie Imprese col Titolo II

Condividi

Con una variazione di bilancio approvata oggi, su mia proposta, dalla Giunta regionale, è stata implementata di 36 milioni e 200 mila euro la dotazione finanziaria complessiva per due fondamentali strumenti di sostegno al sistema produttivo pugliese messi in campo in questi anni dalla Regione Puglia e cioè gli Avvisi Pubblici per “Aiuti agli investimenti delle piccole e medie imprese (Titolo II, Capo III)” e per “Aiuti agli investimenti delle PMI nel settore turistico – alberghiero” (Titolo II, Capo VI), cosa sollecitata anche dalla collega Loredana Capone, titolare della delega al Turismo.
In particolare, al “Titolo II, Capo III” cioè per gli investimenti in tutti i settori sono stati destinati ulteriori 23 milioni e 600 mila euro, mentre al “Titolo II,, Capo VI”, cioè quello specifici sul turismo, sono stati destinati ulteriori 12 milioni e 600 mila euro.
Il Governo regionale in questo modo dimostra, in un momento particolarmente difficile per le nostre attività economiche a causa del diffondersi dell’epidemia in corso da COVID-19, di voler sostenere con forza il sistema produttivo pugliese e, in particolare, le piccole e medie imprese nel loro sforzo di innovare e di investire per aumentare la competitività del nostro sistema imprenditoriale, anche al fine di consolidare e aumentare gli attuali livelli occupazionali.
Da questo punto di vista le misure messe in campo dalla Regione Puglia in questi anni, con il supporto della società in house “Puglia Sviluppo”, stanno dimostrando di essere particolarmente efficaci e molto apprezzate dal sistema imprenditoriale pugliese dal momento che sono oltre 8.000, complessivamente, le istanze presentate da imprese pugliesi per accedere agli incentivi e alle agevolazioni nell’ambito del P.O. 2014-2020, che hanno generato investimenti sul territorio per oltre 4 miliardi di euro.
In piena sintonia con il Presidente Michele Emiliano, abbiamo ritenuto, pertanto, che in questa fase fosse necessaria una ulteriore corposa iniezione di risorse finanziarie e di liquidità nel sistema produttivo pugliese in modo da supportare con altri 36 milioni e 200 mila euro le nostre aziende in un momento di così acuta criticità, incentivando ulteriori e nuovi investimenti da parte delle imprese pugliesi che possano portare anche nuova e buona occupazione sul territorio.
La Regione Puglia conferma, così, la sua scelta strategica di mettere in campo ogni utile iniziativa, pur nei limiti delle sue competenze, per aiutare il sistema produttivo e, quindi, tutti i lavoratori, ad affrontare questo delicato e difficile momento che tutti auspichiamo di poterci presto mettere alle spalle.

Condividi
Avatar

Valentina D'Amuri

Laureata in Progettazione e Gestione Formativa nell'era digitale, consegue il Master di II livello in Studi Strategici e Sicurezza Internazionale in concomitanza con il Corso Normale di Stato Maggiore della Marina Militare. Instructional Designer, collabora alla produzione di diversi progetti in ambito civile e militare. "Non chi comincia ma quel che persevera"

Lascia un commento