L’ASL Taranto avvia il progetto “diAMOvoce”: una task force di 21 psicologici

Condividi

La ASL Taranto avvia una Task-Force di 21 psicologi per aiutare a gestire le reazioni emotive all’epidemia, alleviare la pressione, affrontare l’ansia, prevenire il verificarsi di “eventi estremi” (quali fughe impulsive, abuso di alcol, farmaci, tabacco, cibo). Il progetto intende sostenere le “fragilità sociali” (soggetti quali bambini, anziani, disabili, ecc.).

I cittadini devono essere informati sulle molteplici reazioni psicologiche possibili all’emergenza e devono avere la possibilità di parlare dell’accaduto per elaborarlo e sviluppare/potenziare strategie di coping. Si rende necessario, a tale scopo, l’attivazione di una Linea telefonica di Consulenza Psicologica per il territorio della ASL Taranto e per gli Operatori Sanitari.

La finalità è quella di contenere il disagio psicologico dei singoli di fronte alla pandemia da Coronavirus. Il diffondersi del COVID-19 è infatti da considerarsi un evento traumatico, critico ed impattante, per i cittadini del territorio e per gli operatori sanitari.

La linea telefonica alla quale rivolgersi troverà come interlocutori psicologi specializzati.

L’iniziativa è il risultato dell’attenzione che il management aziendale rivolge al territorio ed agli operatori sanitari impegnati a diverso titolo nel fronteggiare l’evento COVID-19.

Il Servizio è attivo dal lunedì al sabato dalle ore 10 alle ore 14 e dal lunedì al venerdì dalle ore 15 alle ore 19. Il numero da chiamare è 099 4786499.

 

Condividi

Valentina D'Amuri

Laureata in Progettazione e Gestione Formativa nell'era digitale, consegue il Master di II livello in Studi Strategici e Sicurezza Internazionale in concomitanza con il Corso Normale di Stato Maggiore della Marina Militare. Instructional Designer, collabora alla produzione di diversi progetti in ambito civile e militare. "Non chi comincia ma quel che persevera"

Lascia un commento