Donati sei ventilatori polmonari e un ecografo per il Moscati di Taranto

Condividi

Una mattinata di generosità per il Moscati, designato come Hub Covid-19 dell’Asl Taranto: donati sei ventilatori e un ecografo portatile, grazie all’associazione Simba e all’azienda Cisa.

In particolare, l’Associazione Simba Odv ha donato un ecografo portatile del valore di circa 17.000 euro. Si tratta di un macchinario multidisciplinare con sonde per esami polmonari, vascolari e addominali, già predisposto per effettuare anche esami cardiologici. Lo strumento è destinato al reparto di pneumologia e servirà per l’ecografia del torace dei pazienti affetti da Covid-19, quale esame diagnostico più sensibile rispetto alla radiografia del torace, predittiva della necessità di intubazione. “Tutti i volontari dell’Associazione al momento, a causa dell’emergenza coronavirus non possono essere presenti nei reparti nei quali prestiamo servizio ma volevamo dare ugualmente un nostro contributo – afferma Deborah Cinquepalmi, presidente di Simba Odv – Non appena si è ventilata la necessità di acquistare questo importante strumento diagnostico, dopo una rapida consultazione con il direttivo, abbiamo deciso di intervenire”. L’ecografo portatile consente l’esecuzione dell’ecografia del torace, specifica per la diagnosi di polmonite, direttamente al letto del paziente, riducendo così i tempi di esecuzione e garantendo la mancanza di emissione di radiazioni ionizzanti.

L’azienda Cisa, nota società di Massafra, ha invece completato la consegna di sei ventilatori polmonari, che si aggiungono ai quattro già donati la scorsa settimana per i reparti di pneumologia e malattie infettive del Moscati: una donazione complessiva di 10 donazioni, in segno di sostegno delle attività della sanità tarantina.

Le consegne dei macchinari si sono svolte all’esterno del Moscati, in accordo con le disposizioni ministeriali vigenti che limitano l’accesso ai presidi ospedalieri e l’assembramento. Presenti per l’Asl Taranto l’avv. Stefano Rossi, Direttore Generale, il dott. Vito Gregorio Colacicco, Direttore Sanitario e la Direzione Medica di presidio.

 

Condividi
Avatar

Valentina D'Amuri

Laureata in Progettazione e Gestione Formativa nell'era digitale, consegue il Master di II livello in Studi Strategici e Sicurezza Internazionale in concomitanza con il Corso Normale di Stato Maggiore della Marina Militare. Instructional Designer, collabora alla produzione di diversi progetti in ambito civile e militare. "Non chi comincia ma quel che persevera"

Lascia un commento