Zullo*: “Operatori sanitari senza garanzie. Li chiamano eroi e poi li lasciano soli”

Condividi

Li chiamiamo ANGELI ED EROI ma poi li lasciamo senza le dovute sicurezze e garanzie, di fatto li lasciamo soli. E’ quanto sta accadendo ad alcuni operatori sanitari del gruppo Villa Maria di Bari che sono stati trasferiti a Conversano in una COVID UNITI e da giorni cercano un posto dove dormire e mangiare, ma non solo gli affitti hanno costi esorbitanti, ma quando il proprietario scopre che lavoro fanno i prezzi lievitano ancora di più.

Questo perché siamo in una Regione dove tutto viene fatto con improvvisazione da un Presidente inadeguato che avrebbe dovuto prevedere e programmare nella contrattazione con Gruppo Villa Maria anche la sistemazione logistica degli operatori in trasferta per cause maggiori.  Le spese per vitto e alloggio anticipate e rendicontate dal gruppo (chiaramente entro un limite prestabilito) devono essere rimborsate dalla Regione. Non possiamo chiedere a questi “eroi’ a parole che oltre che rischiare la vita, paghino di propria tasca ciò che dovrebbe essere garantito.

E allora il mio appello al presidente Michele Emiliano e all’assessore al Turismo, Loredana Capone, perché intervengano con immediatezza, contatti le strutture ricettive del posto o le requisisca. Gli operatori delle COVID UNIT arrivano stremati a fine turno, con un lavoro carico di stress psico-fisico determinato anche dall’utilizzo di DPI e non possiamo permetterci che non riposino e non si alimentino in loco anche per evitare contatti nei loro ambienti di vita e incidenti della strada. Sono troppo preziosi e vanno preservati nelle forze e nell’idoneità al lavoro. E per ultimo, non possono impegnare il loro stipendio per la sistemazione alberghiera. Sarebbero penalizzati due volte. Insomma, acclamati ‘angeli’ o ‘eroi’ a parole, ma lasciati di fatto soli.

*capogruppo regionale di Fratelli d’Italia, Ignazio Zullo

 

Condividi
Avatar

Valentina D'Amuri

Laureata in Progettazione e Gestione Formativa nell'era digitale, consegue il Master di II livello in Studi Strategici e Sicurezza Internazionale in concomitanza con il Corso Normale di Stato Maggiore della Marina Militare. Instructional Designer, collabora alla produzione di diversi progetti in ambito civile e militare. "Non chi comincia ma quel che persevera"

Lascia un commento