Morgante*: “Residenze psichiatriche a rischio covid-19, la regione intervenga”

Condividi

La Regione Puglia è intervenuta in queste settimane caratterizzate dall’emergenza Covid-19 con diverse Circolari e direttive, mirate a definire d’intesa con le Asl i percorsi e le tutele dei pazienti e degli operatori delle RSA, RSSA, Case di riposo, ma non è stata considerata anche la residenzialità psichiatrica, comprensiva quindi di Strutture di riabilitazione psichiatrica dove sono presenti ospiti ed operatori la cui salute e incolumità sono a rischio. Strutture dove il rispetto del distanziamento sociale appare difficoltoso, così come l’accompagnamento dei pazienti e la somministrazione delle terapie. E non è possibile avere purtroppo la certezza che il personale sia munito dei DPI fondamentali per svolgere il proprio lavoro in sicurezza e (relativa) serenità.
E’ necessario quindi che la Regione intervenga immediatamente per scongiurare che anche queste Strutture, come purtroppo avvenuta altrove, possano diventare focolai dalle conseguenze drammatiche.

*consigliere regionale Luigi Morgante

 

Condividi
Valentina D'Amuri

Valentina D'Amuri

Laureata in Progettazione e Gestione Formativa nell'era digitale, consegue il Master di II livello in Studi Strategici e Sicurezza Internazionale in concomitanza con il Corso Normale di Stato Maggiore della Marina Militare. Instructional Designer, collabora alla produzione di diversi progetti in ambito civile e militare. "Non chi comincia ma quel che persevera"

Lascia un commento