Zullo ad Amati: “E’ normale che Emiliano rimoduli da solo risorse UE?”

Condividi

Il capogruppo regionale Fratelli d’Italia, Ignazio Zullo, ha scritto una lettera al presidente della Commissione Bilancio, Fabiano Amati

“E’ evidente che è stato solo un proclama quello con il quale la Commissione Bilancio a parole è stata trasformata in ‘Comitato di guerra permanente’ e, con un emendamento approvato dalla stessa Commissione, si  è istituita una ‘Cabina di regia alla quale, oltre alla parte politica, sono chiamati a partecipare rappresentanti delle parti sociali e datoriali con il compito di fornire indirizzi e valutare le azioni di ripartenza dell’economia attraverso la rimodulazione delle risorse comunitarie e di bilancio.

“Ho chiesto al Presidente, il consigliere Fabiano Amati, di passare dalle parole ai fatti chiedendo che la Commissione si riunisca in seduta permanente perché mentre il comitato permanente di guerra resta nei proclami, il presidente Michele Emiliano in tutta autonomia e con autoritarismo decide di rimodulare risorse comunitarie per 450 milioni euro da uomo solo al comando.

“La permanenza della Commissione non scalfisce in alcun modo la necessaria tempestività dei provvedimenti e serve a comprendere se la rimodulazione delle risorse nel tentativo di coprire esigenze essenziali delle collettività, ne scopre altre perché sia chiaro che non si tratta di 450 milioni di euro aggiuntivi o piovuti dal cielo ma di 450 milioni di euro già programmati per altre attività sempre a sostegno delle imprese, delle infrastrutture sociali, dell’agricoltura ecc., “Insomma si rischia di spostare una coperta già corta in un gioco del copri di qua e scopri di là e la Commissione Bilancio ha il dovere di esercitare la propria azione non solo perché statutariamente previsto ma soprattutto perché è indispensabile che la politica coinvolga collegialmente anche le parti sociali e datoriali”.

 

Condividi

Valentina D'Amuri

Laureata in Progettazione e Gestione Formativa nell'era digitale, consegue il Master di II livello in Studi Strategici e Sicurezza Internazionale in concomitanza con il Corso Normale di Stato Maggiore della Marina Militare. Instructional Designer, collabora alla produzione di diversi progetti in ambito civile e militare. "Non chi comincia ma quel che persevera"

Lascia un commento