Consegnati due ventilatori polmonari al Moscati e mascherine/visiere protettive per il centro emo-trasfusionale del SS. Annunziata

Condividi

È una vera e propria gara di solidarietà quella scattata in riva allo Ionio sin dall’inizio della Pandemia da covid-19. Le ultime donazioni, in ordine di tempo per il Moscati, fanno riferimento alla consegna di un ventilatore polmonare al reparto di Pneumologia del Moscati, da parte della sindaca di Palagianello, Mariarosaria Borracci. Il Presidente della Regione Puglia Michele Emiliano ha ringraziato personalmente la sindaca Borracci per il gesto solidale, raggiungendola telefonicamente durante il momento della consegna al Moscati.

Ventilatore polmonare donato dalla Sindaca di Palagiano

Stamane Francesca Viggiano, assessore all’Ambiente e Patrimonio per il Comune di Taranto, ha consegnato al centro emo-trasfusionale del SS. Annunziata, 30 maschere protettive con visiera. L’articolo, realizzato e donato al Comune dalla società Wired del FabLab Europa Solidale, è riutilizzabile, le visiere trasparenti sono sanificabili e il berretto è in cotone lavabile: un dispositivo originale che porta con sé il messaggio positivo “andrà tutto bene”. Presenti alla consegna l’equipe del centro emo-trasfusionale, diretto dal dr. Serlenga, e la Direzione Medica del SS. Annunziata.

Sempre in settimana, Maria Grazia Serra, presidente dell’ISDE -Associazione Medici per l’Ambiente- ha consegnato un ventilatore polmonare ad altissima prestazione al reparto di Anestesia e Rianimazione del presidio hub-covid19. Uno strumento utilissimo, che per le sue caratteristiche tecniche e l’elevata affidabilità, potrà essere usato sia in reparto che per i pazienti a domicilio, utile anche per il trasporto dei pazienti in altre strutture.

Sono tanti i gesti di solidarietà scattati sin dall’avvio di questa pandemia, tra i quali ricordiamo i lavoratori del “Nuovo Circolo Dipendenti Amat” e del “Mutuo Soccorso Autisti Ama” che hanno donato un ventilatore polmonare; i donatori sangue dell’associazione “Nicola Scarnera” che hanno donato un monitor multifunzione comprensivo di defibrillatore al reparto di Rianimazione; le colombe pasquali per il personale sanitario nei reparti covid e di Ematologia da parte dei donatori dell’Associazione Donatori Midollo Osseo; l’associazione panificatori di Taranto, che ha donato dolci artigianali al personale sanitario e agli ammalati. Manifestazioni di vicinanza alle quali vanno aggiunte tutte le persone che hanno preso parte alle raccolte fondi, contribuendo in prima persona all’acquisto di materiale sanitario.

Per l’avv. Stefano Rossi, Direttore Generale Asl Taranto, la comunità ionica continua a distinguersi per il senso di responsabilità, osservando con scrupolo il lockdown, la disposizione

di restare a casa, e per il senso di comunità, compiendo gesti di solidarietà rivolti alla sanità e alle persone più deboli.


Dal 2011 oraquadra, propone un’informazione onesta, corretta, puntuale e gratuita.

Sostenete ORAQUADRA e la libertà di informazione


 

Condividi
Redazione Oraquadra

Redazione Oraquadra

La redazione.

Lascia un commento