Dea del Vito Fazzi di Lecce. M5S: “Smentite le parole del DG Rollo sull’impianto di ossigeno. Fare subito chiarezza”

Condividi

“Ancora una volta gli sprechi della Regione finiscono sulle cronache nazionali per una vicenda su cui siamo stati tra i primi a chiedere chiarezza. Ancor più adesso, dopo la secca smentita dei Vigili del Fuoco alle spiegazioni del direttore generale della Asl Lecce Rodolfo Rollo sulle ragioni della sostituzione del serbatoio per la fornitura dell’ossigeno del Dea di Lecce e dopo le gravi affermazioni dello stesso dg sull’attivazione della struttura prevista in pompa magna a ridosso delle elezioni. Parliamo di un presidio le cui chiavi erano state consegnate a dicembre, promettendo a breve l’apertura. A questo punto ci aspettiamo una secca smentita da parte di Emiliano, da cui invece arriva solo un silenzio assordante”, lo dichiarano i consiglieri regionali del Movimento 5 Stelle che tornano a chiedere un riscontro immediato alla richiesta di accesso agli atti inviata alla Asl di Lecce e al RUP del Dea sulla decisione di sostituire l’impianto per la fornitura dell’ossigeno.
“Non abbiamo ancora ricevuto una risposta sulla decisione di sostituire l’impianto, già pronto e collaudato – continuano i pentastellati – con un altro in fretta e furia, e anzi, ci auguriamo di ricevere insieme a tutti gli atti anche la delibera relativa al collaudo. E di sicuro le battute e le spiegazioni abbozzate dal direttore generale Rollo ieri in tv non possono bastare, anzi non fanno che aumentare i dubbi. Il comandante dei Vigili del Fuoco ha infatti negato di aver detto alla Asl di rimuovere il serbatoio presente, affermando invece di essersi lamentati per la presenza di un solo serbatoio, mentre avrebbero dovuto essercene due. Attendiamo le valutazioni della Procura a cui abbiamo presentato un esposto, e tutti i documenti richiesti da tempo. Nessuno pensi che dopo l’apertura (parziale) ci stancheremo di chiedere chiarezza. L’assessore alla sanità Emiliano batta un colpo”.

 

Condividi
Avatar

Valentina D'Amuri

Laureata in Progettazione e Gestione Formativa nell'era digitale, consegue il Master di II livello in Studi Strategici e Sicurezza Internazionale in concomitanza con il Corso Normale di Stato Maggiore della Marina Militare. Instructional Designer, collabora alla produzione di diversi progetti in ambito civile e militare. "Non chi comincia ma quel che persevera"

Lascia un commento