Stop ambulatori, FDI: “Assurda la decisione di non fare visite fino al 31 agosto”

Condividi

Non ci sarà nessuna Fase 2 per le visite mediche classificate come classe D (quelle che si devono erogare entro 30 giorni) e classe P (quelle che si devono erogare entro 90 giorni). A Lecce, autonomamente, hanno deciso di tenere fermo tutto fino al 31 agosto, cioè tutto fermo per ancora oltre 4 mesi. Vale a dire che i malati cronici che effettuano visite di controllo per tenere, appunto, sotto controllo la malattia restano a casa, con il serio rischio di peggiorare il loro stato di salute. Il pensiero va a tutti coloro che soffrono di patologie cardiologiche, nefrologiche, oncologiche, diabetologiche, allergologiche (solo per citare le più diffuse).

La Regione ha praticamente deciso di concentrare tutto sui malati solo di Covid e trascurare tutte le patologie croniche in follow up ambulatoriale che, però, rischiano di diventare gravi proprio in assenza di controlli sistematici e puntuali, specie se si tratta di pazienti anziani spesso con pluripatologie e quindi più a rischio. Non dimentichiamoci, poi, che molte diagnosi prevedono cure che solo con il tempo si possono definire adeguate al paziente, come sappiamo se un determinato farmaco che è stato prescritto funziona, fa bene o invece va cambiato? Senza contare la necessità di fare prevenzione per scoprire e curare subito patologie in fase embrionale, tenuto conto che i costi della prevenzione sono costi che fanno risparmiare il Sistema Sanitario Regionale!

“Quindi è indispensabile, se non urgente, prevedere subito una Fase 2 e quindi la riapertura degli ambulatori per il mese di maggio, certo con tutti gli accorgimenti e mettendo in sicurezza operatori sanitati e pazienti. Altrimenti passato il Covid ci ritroveremo con una popolazione pugliese più ammalata di prima”.

 

Condividi

Valentina D'Amuri

Laureata in Progettazione e Gestione Formativa nell'era digitale, consegue il Master di II livello in Studi Strategici e Sicurezza Internazionale in concomitanza con il Corso Normale di Stato Maggiore della Marina Militare. Instructional Designer, collabora alla produzione di diversi progetti in ambito civile e militare. "Non chi comincia ma quel che persevera"

Lascia un commento