La relazione del sindaco Rinaldo Melucci relativa alla discussione del bilancio di previsione

Condividi

Avevamo fretta di approvare il bilancio di previsione? Si, la stessa fretta che abbiamo avuto nel precedere e rendere più restrittivi i provvedimenti di Governo e Regione per la gestione dell’emergenza sanitaria, contribuendo a salvare vite umane, che non è un dettaglio banale. Ora abbiamo la fretta di liberare le risorse finanziarie da destinare al sostegno dei cittadini più fragili e delle categorie produttive più in difficoltà della nostra città. E anche la fretta di procedere con le assunzioni del Comune di Taranto, che ci consentiranno di migliorare presto i servizi ai cittadini e daranno un po’ di ossigeno all’occupazione dei giovani tarantini.
Dopo tutto, siamo tornati ad essere un ente virtuoso, le risorse straordinarie che dovessero arrivare dal Governo saranno una manna dal cielo, ma non abbiamo bisogno di aspettare quelle risorse per varare un pacchetto di misure a sostegno dei cittadini in questa fase 2 del Covid-19, avevamo solo bisogno di chiudere, per l’appunto con solerzia, questo bilancio di previsione.
È un atto politico, ma è soprattutto l’ennesimo atto di amore per Taranto. E per questo ringrazio gli Uffici comunali che hanno lavorato alacremente anche nelle settimane di lockdown.
 

Condividi

Valentina D'Amuri

Laureata in Progettazione e Gestione Formativa nell'era digitale, consegue il Master di II livello in Studi Strategici e Sicurezza Internazionale in concomitanza con il Corso Normale di Stato Maggiore della Marina Militare. Instructional Designer, collabora alla produzione di diversi progetti in ambito civile e militare. "Non chi comincia ma quel che persevera"

Lascia un commento