Premio #studioinpugliaperché: la finale via social

Condividi

Tutto pronto per la cerimonia di premiazione via social della terza edizione del Premio Giovani Eccellenze Pugliesi #studioinpugliaperché, l’iniziativa di Regione Puglia – Assessorato all’Istruzione e Diritto allo studio e ARTI, dedicata agli studenti che hanno scelto di proseguire gli studi in istituti di alta formazione della Puglia. L’appuntamento, che a causa dell’emergenza sanitaria da COVID19 sarà trasmesso online, è per giovedì 30 aprile ore 16.00 sulla pagina Facebook di ARTI Puglia (https://www.facebook.com/ARTIPuglia/). Anche in questa edizione del premio, i ragazzi erano chiamati a descrivere le motivazioni per cui un giovane sceglie di studiare in un’Università, un Istituto tecnico superiore, un Conservatorio musicale o un’Accademia di Belle Arti della Puglia, attraverso un video (o videointervista ad un laureato in Puglia), una foto o un tweet, un racconto o una poesia.

A fare da cerimoniere della finale sarà il noto youtuber Pinuccio che con l’assessore regionale all’Istruzione, Sebastiano Leo, premierà i vincitori. Non mancheranno gli ospiti d’eccezione che nel corso dell’evento assegneranno le due menzioni speciali introdotte quest’anno, entrambe da 2.000 euro.

Per la prima volta è stata introdotta la menzione “Stem” assegnata al miglior elaborato presentato da una studentessa iscritta a una laurea scientifica o tecnologica (Science, Technology, Engineering and Mathematics) che ha saputo descrivere con sagacia la sua motivazione di intraprendere questi studi in Puglia. A premiarla Luisa Torsi, scienziata barese di fama internazionale, ordinaria di Chimica all’Università di Bari e da tempo impegnata nella promozione delle discipline STEM fra le giovani generazioni, anche collaborando con Regione Puglia e promuovendo importanti iniziative divulgative. È ancora viva la notizia della sua partecipazione, come scienziata-fumetto, nel numero di Topolino pubblicato l’8 marzo 2020, quale ospite speciale di Paperina, nella Quack Foundation della Calisota Valley, con l’obiettivo di invogliare allo studio delle “scienze dure” le ragazze, fin da bambine.

La seconda menzione speciale introdotta dal premio è quella “Testimonial”, assegnata al miglior studente che utilizza al meglio per il proprio elaborato un personaggio di riferimento (ad esempio, un laureato in Puglia che si è distinto per particolari meriti). Ad assegnare il riconoscimento sarà il direttore generale dell’Ufficio scolastico regionale per la Puglia, nonché illustre laureata dell’Università degli Studi di Bari, Anna Cammalleri.

Dopo la pubblicazione delle graduatorie finali (https://www.studioinpugliaperche.it/graduatoria) avvenuta la scorsa settimana, la premiazione sarà l’occasione per rendere omaggio ai tanti ragazzi e alle tante ragazze che scelgono il sistema di alta formazione della Puglia.

 

Condividi

Valentina D'Amuri

Laureata in Progettazione e Gestione Formativa nell'era digitale, consegue il Master di II livello in Studi Strategici e Sicurezza Internazionale in concomitanza con il Corso Normale di Stato Maggiore della Marina Militare. Instructional Designer, collabora alla produzione di diversi progetti in ambito civile e militare. "Non chi comincia ma quel che persevera"

Lascia un commento