Feste Patronali, Pendinelli: “Serve una riflessione importante nelle Commissioni competenti”

Condividi

Il consigliere Mario Pendinelli ha chiesto ai  presidenti della IV e VI Commissione  una audizione dell’assessore al turismo e di quello alla sanità per fare il punto  sulla situazione delle Feste Patronali in Puglia.

“La Festa Patronale – ha spiegato Pendinelli nella nota – a uno degli elementi  che caratterizza il sistema di accoglienza turistica del  nostro territorio. Da una parte contribuisce in modo insostituibile a completare il biglietto da visita con cui la Puglia si offre al turista. Dall’altra rappresenta un volano eccezionale per l’economia delle comunita locali e per alcune categorie della piccola impresa artigianale e commerciale.
Una semplice riflessione su cosa sia la Festa Patronale ci porta a Immaginare quante sono le persone coinvolte e quante famiglie poggino il loro sostegno economico in maniera rilevantissima su queste manifestazioni.

Dalle luminarie ai fuochi pirici, dalle bande alle giostre, dalle attivita musicali e di spettacolo per finire al commercio con le bancarelle, testimonianza delle nostre tradizioni produttive.
Non mi soffermo sugli  aspetti culturali e religiosi che, soprattutto in un periodo di crisi meritano una riflessione attenta.

Ogni paese ha la sua festa ed ogni festa ha un comitato di volontari che ogni armo rinnova un pezzo di storia del proprio comune e che quest’ anno non hanno potato procedere con la raccolta di fondi, né programmare alcun che.

La necessità di conciliare il controllo sull’epidemia con di sostegno di una parte dell’economia pugliese, fatta di persone the lavorano nel turismo, nel commercio, nei servizi, e la conseguente opportanità di accompagnare una stagione turistica a cui non si vuole rinunciare con iniziative che inducano i turisti e i pugliesi stessi a tenere in piedi il sistema, spingono ad affrontare con utgenza questo tema”.

 

Condividi
Avatar

Valentina D'Amuri

Laureata in Progettazione e Gestione Formativa nell'era digitale, consegue il Master di II livello in Studi Strategici e Sicurezza Internazionale in concomitanza con il Corso Normale di Stato Maggiore della Marina Militare. Instructional Designer, collabora alla produzione di diversi progetti in ambito civile e militare. "Non chi comincia ma quel che persevera"

Lascia un commento