Su Idea Radio i Liberamenti presentano “Fuori è primavera”

Condividi

Giovedì 7 Maggio su Idea Radio, nel corso della trasmissione “LIVE!” condotta da Jossie Donatiello, dalle 16:00 alle 19:00 saranno ospiti I LIBEREMENTI per presentare “FUORI E’ PRIMAVERA”.

La nuova canzone della band tarantina è in vendita sulle piattaforme digitali. I proventi saranno devoluti a un progetto della nota organizzazione che mira a dare una migliore qualità della vita a bambini in difficoltà

Si intitola “Fuori è primavera” il nuovo singolo dei Liberementi, uscito il 25 aprile su tutte le piattaforme digitali. Visto il complicato momento storico, attraverso la vendita della canzone, la band tarantina sosterrà Save the Children. Il loro vuole essere un messaggio di speranza per tutti coloro che stanno vivendo questo periodo tra grandi difficoltà. A produrla è Emb Project Studio, sotto l’etichetta discografica Cosmig di Mimmo Mignogna. La copertina del singolo è stata realizzata dall’illustratore Piero Angelini.

 

“La canzone – spiega il cantante Marco Agrusta – è nata in questi giorni di quarantena da alcune note suonate dal chitarrista Gabriele e inviate sul nostro gruppo WhatsApp. Quella melodia ha scatenato in noi la fantasia. Per quanto il tema dell’attualità fosse difficile da trattare, sono riuscito a dar voce ai pensieri che da settimane compromettono lo stato d’animo di tutti quanti. Ed ecco quindi ‘Fuori è primavera’, che è un messaggio di speranza: l’emergenza finirà presto e torneremo ad abbracciarci senza aver paura del prossimo. Nel brano c’è tutta la voglia di rinascita e di crescita dopo questa dura prova”.

 

I Liberementi destineranno il ricavato della vendita del pezzo al progetto “Non da soli” di Save the Children per aiutare i bambini e le famiglie più vulnerabili che vivono in situazioni difficili e ora stanno affrontando l’emergenza Coronavirus. “Il nostro – afferma Agrusta – è un gesto di solidarietà fatto col cuore, nella speranza che in tanti possano abbracciare questa campagna. In questo momento tante famiglie sono in difficoltà economica e i più piccoli rischiano di pagarne le conseguenze”.

Ovviamente, vista la tematica, questo singolo non era nei programmi della band. Dopo la partecipazione al concorso del Festival di Sanremo, i ragazzi erano al lavoro sul primo disco e non si aspettavano di far uscire un pezzo in poco più di una settimana e, tra l’altro, con la difficoltà di aver fatto tutto a distanza, senza vedersi. “Ora siamo curiosi di capire quanti consensi prenderà – dicono – La speranza è di riuscire a raccogliere quanti più soldi possibile per questa giusta causa: d’altra parte la musica è sempre il giusto mezzo per arrivare al cuore delle persone”. Nel frattempo, i Liberementi si concentrano sulla realizzazione dell’album che conterrà anche il singolo portato a Sanremo “Laurearmi in felicità”.


Dal 2011 oraquadra, propone un’informazione onesta, corretta, puntuale e gratuita.

Sostenete ORAQUADRA e la libertà di informazione


 

Condividi
Avatar

Valentina D'Amuri

Laureata in Progettazione e Gestione Formativa nell'era digitale, consegue il Master di II livello in Studi Strategici e Sicurezza Internazionale in concomitanza con il Corso Normale di Stato Maggiore della Marina Militare. Instructional Designer, collabora alla produzione di diversi progetti in ambito civile e militare. "Non chi comincia ma quel che persevera"

Lascia un commento