“Sempe cchiù ‘a Sud”, il nuovo EP di Mikele Buonocore

Condividi

“Sempe cchiù ‘a Sud” è un EP, composto da sei tracce,che si pone come obiettivo la valorizzazione artistica del sud mediterraneo. 

Il brano d’apertura è quello che da il titolo all’album (Sempe cchiù ‘a Sud) e suona come una vera e propria ribellione ai luoghi comuni e alle frasi fatte, cercando di difendere, con toni decisi ma non violenti, le proprie radici.

Segue “Io voglio sulo a te” che, evocante sonorità antiche del classico napoletano, spiega gli alti e i bassi dell’amore con i sacrifici che comporta la sua eterna resistenza. 

Napulitano”, ironica e leggera, è uno sfottò contro i luoghi comuni.

La quarta traccia (Accussi’) è il manifesto identitario dell’artista e della persona Buonocore che, senza bisogno di un’accettazione incondizionata della propria natura, ostenta sicurezza e maturità.

L’amore ritorna – questa volta eternizzato e quindi immortale – in Nannina” che, nonostante un testo romantico in dialetto napoletano, ci riporta al mondo anglofilo dei Beatles.

Chiude il concept Povera terra mia”, struggente e profondo, dedicato al Monte Somma e alla Terra Vesuviana, distrutta dall’uomo ma pronta a ribellarsi, che suona come una denuncia verso l’uomo irresponsabile che ha provocato danni alla natura.

 

Note biografiche

Michele Buonocore, in arte Mikele Buonocore, è nato a San Giorgio a Cremano nel 1977.

Cantautore, autore/attore teatrale, paroliere e compositore melodista, scrive musiche e testi ricchi di profonde riflessioni e coinvolgenti ritmi vesuviani.

Nel 1999 pubblica il primo lavoro discografico, dal titolo “Buoni&Cattivi”, edito da Ed.Topaz. 

Nel 2006 pubblica l’album “Suonno”Ed. Maffucci Music, con il quale raggiunge una notorietà inattesa e la possibilità di partecipare ad eventi significativi con alcuni dei grandi nomi della musica napoletana. 

Nel 2011 con l’opera popolare  “‘A Maronna e ll’Arco e ‘e fujenti” vince il concorso nazionale Musica 2020 (Ministero dell’Istruzione) e, nel maggio dello stesso anno, pubblica il cd omonimo.

Dal gennaio 2019 è direttore artistico del progetto “Musica senza tempo Volume 1” dell’etichetta discografica indipendente #evergreen di Ennio Mirra, con il quale scrive brani per diversi artisti napoletani.

L’8 maggio 2020 esce con l’album “Sempe cchiu’ ‘a Sud”.

 

Nel corso della sua carriera, Mikelele Buonocore ha conquistato numerosi premi tra cui:

2005 “Premio Europeo Roberto Murolo” a Scafati (Sa)

2007, “Premio “Fontana d’argento” per la musica sociale (premiato da Enzo Avitabile ed il maestro Roberto de Simone)

2010 Premio Suoni&migranti Festival .

2012 Premio Terronian Festival, “eccellenza musicale del Sud”.

2013 Il CD ‘A Maronna ‘e ll’Arco e ‘e Fujenti, Mikele Buonocore viene inserito come giovane cantautore nella lista dei migliori cd dialettali per concorrere al Premio Tenco (sezione giovani).

2017 vince al Festival Di Napoli – New Generation il Premio internazionale della critica Gianni Cesarini.

https://www.facebook.com/mikelebuonocoreofficial/

https://www.instagram.com/mikelebuonocore/

 


Dal 2011 oraquadra, propone un’informazione onesta, corretta, puntuale e gratuita.

Sostenete ORAQUADRA e la libertà di informazione


 

Condividi
Avatar

Valentina D'Amuri

Laureata in Progettazione e Gestione Formativa nell'era digitale, consegue il Master di II livello in Studi Strategici e Sicurezza Internazionale in concomitanza con il Corso Normale di Stato Maggiore della Marina Militare. Instructional Designer, collabora alla produzione di diversi progetti in ambito civile e militare. "Non chi comincia ma quel che persevera"

Lascia un commento