Parrucchieri ed estetisti apriranno perché lo dirà il Governo e non Emiliano, la replica di Zullo

Condividi

Fase2, Zullo (FdI): fedelissimi al comando di Emiliano rassegnatevi avete preso uno scivolone senza precedenti! barbieri, parrucchieri ed estetisti apriranno (finalmente!) perché lo dirà il Governo e non Emiliano.

“Il 28 aprile scorso Fratelli d’Italia (con Giorgia Meloni e presente anche l’on. Raffaele Fitto) scese in piazza a Roma davanti a Palazzo Chigi per chiedere che l’Italia, i barbieri, i parrucchieri, gli estetisti e altre categorie riaprissero. Chiaramente in sicurezza. Perché noi siamo quelli che fin da primo giorno chiediamo al Governo Conte di darci le regole, poi, sta a chi produce rispettarle, per salvaguardare il diritto al lavoro.

“Lo stesso giorno, 28 aprile, a Bari, in Regione, Fratelli d’Italia invitava il prof Lopalco contrario alle riaperture  – tant’è che è di quel giorno a Rai3 ad Agorà la sua affermazione: ‘Quando il parrucchiere protesta per il fatto che è rimasto chiuso poi però vedo che non sa indossare la mascherina perché la mette sotto il naso…’  a farsi un giro fra i saloni delle suddette categorie per rassicurarlo che tutti i professionisti della bellezza pugliese erano in grado di osservare le norme di sicurezza e quindi di riaprire! Quindi ai fedelissimi a comando del presidente Emiliano (alcuni dei quali probabilmente non avranno neppure letto la nota che firmano) diciamo che il tentativo di raggirare la polemica su chi è favorevole e chi contrario alla riapertura non solo è falsa ma offende L’INTELLIGENZA di chi la fa!

“Fatta questa premessa la polemica con l’on. Fitto è chiaramente fuori luogo e fatta da chi sente franare il terreno sotto i piedi perché lo scivolone fatto è proprio grande, ma non ci mette la faccia! La fa mettere ai fedelissimi a comando che dicono cose assurde anche per le orecchie del loro ministro Boccia al quale si deve sicuramente la RETROMARCIA fatta dal presidente Emiliano ieri sera, 8 maggio, alle 18.21. Una sconfessione di fatto della sua Ordinanza delle 18.51 del giorno prima, 7 maggio.

“I barbieri, parrucchieri, estetisti pugliesi stiano tranquilli il 18 maggio riapriranno: ma perché finalmente lo stabilisce il Governo. Non Emiliano!”

Ignazio Zullo capogruppo di Fratelli d’Italia
 

Condividi

Redazione Oraquadra

La redazione.

Lascia un commento