DPI. Trevisi: “Necessaria comunicazione ufficiale da parte della Regione. Chiediamo chiarezza sulla distribuzione”

Condividi

“La distribuzione dei dispositivi di protezione individuale deve essere regolamentata e tracciata e non lasciata all’improvvisazione o comunicata con qualche post su Fb. Va fatto un monitoraggio, che deve essere pubblicato sul sito della Regione. Quali territori sono stati finora coperti? Quante sono in totale le mascherine disponibili? Per questo abbiamo chiesto l’audizione in Commissione Bilancio del Dirigente della Sezione Protezione Civile e Sezione Economato Antonio Mario Lerario e abbiamo più volte sollecitato Emiliano ad essere chiaro”, lo dichiara il consigliere regionale del Movimento 5 Stelle Antonio Trevisi.
“Non si può andare avanti con i post su Facebook – spiega il consigliere Trevisi – come ad esempio quello del nucleo della Protezione Civile di Galatina in cui leggiamo della distribuzione di 10mila mascherine ‘fornite’ dal presidente Emiliano. L’acquisto e la distribuzione dei DPI deve essere chiara e accessibile a tutti per questo chiediamo una comunicazione ufficiale dalla Regione sui dati e la massima trasparenza per quello che riguarda l’acquisto e la distribuzione sul territorio pugliese dei Dispositivi di Protezione Individuale. La Regione Puglia e la Protezione civile regionale provvedano a rendere pubblici e semplificati i dati e le informazioni sugli acquisti, sulla scelta dei preventivi, sulle donazioni ricevute e sulla distribuzione territoriale e sulla qualità dei DPI e delle altre attrezzature. Lo chiediamo da tempo e auspichiamo che con la nostra richiesta di audizione finalmente possiamo ottenere le risposte che cerchiamo. Risposte che devono essere date a tutti i cittadini e soprattutto a chi ancora oggi deve avere le protezioni necessarie per poter lavorare in totale sicurezza”.

 

Condividi

Valentina D'Amuri

Laureata in Progettazione e Gestione Formativa nell'era digitale, consegue il Master di II livello in Studi Strategici e Sicurezza Internazionale in concomitanza con il Corso Normale di Stato Maggiore della Marina Militare. Instructional Designer, collabora alla produzione di diversi progetti in ambito civile e militare. "Non chi comincia ma quel che persevera"

Lascia un commento