Fitto: Emiliano la smetta di giocare a nascondino

Condividi

Ho posto problemi gravissimi, lui deve rispondere nel merito 

Replica del co-presidente del gruppo europeo ECR-FRATELLI D’ITALIA, Raffaele Fitto

“Questa mattina ho risollevato per l’ennesima volta un problema gravissimo: la Puglia è l’unica regione italiana che non ha attivato ancora le USCA (Unità speciali continuità assistenziali). Tenuto conto che ci sono circa 3.000 pugliesi che sono a casa ammalati di COVID chiedevo al presidente-assessore alla Sanità, Emiliano, come venissero assistiti.

“Sempre oggi è giunta la notizia che il DEA di Lecce inaugurato più volte da Emiliano nei mesi scorsi e definito sempre da lui il ‘gioiello’ della Sanità pugliese, è stato incredibilmente chiuso per gravissime inadempienze.

“Sempre oggi al PERRINO di Brindisi è stato comunicato a tutti gli operatori sanitari che non ci sono più i reagenti per cui da domani niente più tamponi. Altro che Veneto!

“Su queste e altre questioni ho più volte sollecitato il presidente-assessore alla sanità Emiliano a dare risposte chiare e precise. Constato, invece, che Emiliano ha scelto di giocare a nascondino e anziché rispondere politicamente e nel merito utilizza un suo consulente, che maldestramente si presta al suo gioco politico, per provare a spostare l’attenzione da quello che realmente sta succedendo e provare a costruire una grossolana polemica con me.  Noi continuiamo ad attendere fiduciosi le risposte di Emiliano”.

 

Condividi

Redazione Oraquadra

La redazione.

Lascia un commento