Parrucchieri ed estetiste hanno chiesto ai sindaci della provincia di Taranto di allungare gli orari di lavoro

Condividi

In considerazione delle gravi difficoltà economiche e finanziarie che stanno vivendo le imprese a seguito della situazione emergenziale causata dall’epidemia da Covid-19, abbiamo sottoposto all’attenzione delle amministrazioni comunali della provincia di Taranto una proposta di modifica degli orari e delle giornate di apertura, con lo scopo di supportare le attività del comparto Benessere presenti sul territorio, che riapriranno dal 18 maggio, negli sforzi per cercare di riprendersi da una crisi senza precedenti. 

In pratica Confartigianato Benessere Taranto ha chiesto di modificare la possibilità di aprire (naturalmente a discrezione di ogni singola azienda) dalle ore 7 alle 23, dal lunedì al sabato fino alla fine dello stato di emergenza, ovviamente nel Massimo rispetto dei diritti dei lavoratori dipendenti previsti dal ccnl, per i quali sarà prevista una turnazione concordata. Le aziende interessate alla modifica dell’orario durante l’emergenza e all’interno delle nuove fasce orarie provvederanno all’esposizione dello stesso modificato attraverso cartello esposto motivandolo e facendo riferimento all’emergenza Covid 19. Bisogna smaltire le  prenotazioni e con le nuove disposizioni gli appuntamenti giornalieri sono drasticamente calati. In tanti ci hanno detto che ci sono già liste di appuntamenti spalmate per i prossimi tre mesi, e non poteva essere diversamente visto che sono chiusi da ben due mesi. Bisogna dare la possibilità agli operatori di lavorare con serenità e scrupolo ed accontentare il più possibile la clientela. La fretta potrebbe indurre ad errori.  L’allungamento degli orari di lavoro è una delle soluzioni ottimali per lavorare di più e meglio per coloro che intenderanno avvalersene.


Dal 2011 oraquadra, propone un’informazione onesta, corretta, puntuale e gratuita.

Sostenete ORAQUADRA e la libertà di informazione


 

Condividi
Avatar

Valentina D'Amuri

Laureata in Progettazione e Gestione Formativa nell'era digitale, consegue il Master di II livello in Studi Strategici e Sicurezza Internazionale in concomitanza con il Corso Normale di Stato Maggiore della Marina Militare. Instructional Designer, collabora alla produzione di diversi progetti in ambito civile e militare. "Non chi comincia ma quel che persevera"

Lascia un commento