Atti vandalici contro auto in sosta: la Polizia di Stato identifica e denuncia due giovanissimi a Martina Franca

Condividi

Si sono concluse le attività di indagine del personale del Commissariato di Martina Franca che hanno permesso di identificare  due ragazzi, rispettivamente di 17 e 18 anni, responsabili di  danneggiamento aggravato in concorso, ai quali è stato notificato l’avviso di conclusione delle indagini.

I due, entrambi minorenni al tempo dei fatti, la scorsa estate, furono fermati a   notte inoltrata  da una volante del locale Commissariato, intervenuta  nel centro cittadino, a seguito di alcune segnalazioni telefoniche  per danneggiamenti su auto in sosta da parte di alcuni ragazzi.

I poliziotti, dopo aver raccolto informazioni volte al loro rintraccio, riuscirono ad individuare ed a bloccare i giovani, dopo pochissimi istanti, accertando che gli stessi avevano provocato ingenti danni a tre auto in sosta e cercato anche di sfondare a calci la porta d’ingresso di un abitazione. In quest’ultima circostanza, erano stati messi in fuga dal proprietario della casa intervenuto nel frangente. 

Nel mese scorso, gli stessi due irrequieti giovani  non hanno resistito e violando le prescrizioni a tutela della salute pubblica,  sono stati sorpresi nuovamente dai poliziotti del Commissariato  nel centro storico di Martina Franca mentre, senza un fondato motivo , andavano in giro, a loro pretestuoso dire, in cerca di una rete WI-FI. 

Per questo motivo, sono stati opportunamente sanzionati per l’inosservanza alle disposizioni “anti-Covid”.

 

Condividi
Avatar

Valentina D'Amuri

Laureata in Progettazione e Gestione Formativa nell'era digitale, consegue il Master di II livello in Studi Strategici e Sicurezza Internazionale in concomitanza con il Corso Normale di Stato Maggiore della Marina Militare. Instructional Designer, collabora alla produzione di diversi progetti in ambito civile e militare. "Non chi comincia ma quel che persevera"

Lascia un commento