Pulsano, Angelo di Lena: “Strutture per disabili e abbattimento delle barriere architettoniche sul litorale”

Condividi

“Le strutture per i disabili sulle spiagge e l’eliminazione delle barriere architettoniche sul litorale pulsanese sono da tempo un elemento imprescindibile per la nostra crescita economica e per il raggiungimento della bandiera Blu”.
Questa la sintesi del pensiero del consigliere Angelo Di Lena nel sit in organizzato lo scorso anno dallo stesso a Pulsano il 19.06.19 presso il lido “Le Canne” alla presenza dei media per discutere delle problematiche delle barriere architettoniche e delle strutture per i disabili sul litorale pulsanese.
Aggiunge il consigliere Di Lena: “È da tempo che mi giungono nu­merose segnalazioni in ordine al mancato rispetto della disciplina vigente in materia di accessibilità alle spiagge pubbliche da parte dei disabili fisici e che le passerelle per le discese a mare, realizzate negli anni passati, sono inesisten­ti e sommerse di sabbia se non completamente divelte e perico­lose, come ho potuto riscontrare personalmente e/o anche tramite i social che hanno diffuso immagini della grave situazione.
Tenuto conto che nella Procedura Operativa assegnazione “Bandiera blu ” al paragrafo 4 Criteri internazionali Bandiera blu – Spiagge sezione Servizi e Sicurezza, “l’accesso e servizi per disabili fisici” assume requisito imperativo e che nella Sezione M – Adempimenti della predetta Pro­cedura “Il Comune è tenuto ad ot­temperare ai seguenti adempimenti obbligatori durante tutta la stagione balneare Bandiera Blu garantire l’accessibilità ed i servizi (es. pe­dane, servizi igienici, sedia job) per persone con disabilità nelle spiagge candidate”.
Lo scorso anno nel sit in  e anche durante l’ultima seduta di consiglio comunale in video conferenza ho chiesto  l’intervento dell’amministrazione comunale nella risoluzione di questi problemi , ma sinceramente con questa classe dirigente credo che nemmeno quest’anno venga realizzata una spiaggia fruibile a tutti, senza barriere .
Una buona amministrazione seria dopo il sit in dello scorso anno e le promesse fatte alla presenza dei media ,delle associazioni Unitalsi , Contro le Barriere e dei dirigenti Inail ,avrebbe già da tempo considerato questo intervento urgente ed indifferibile per rimuovere gli ostacoli e le barriere che allo stato mettono in serio pericolo l’incolumità dei disabili anche per il raggiungimento della bandiera Blu a Pulsano , ed invece hanno preferito incassare dando più importanza al palazzo ,ritenendo opportuno spendere soldi senza una programmazione per acquisto di telecamere per multare cittadini e turisti , hanno acquistato dossi artificiali installati in violazione di leggi , hanno fatto  una programmazione di ulteriori autovelox e infine hanno deliberato una tassa di soggiorno in un momento poco opportuno .
Ricordo, a tal proposito, che che tra gli Adem­pimenti FEE per la Bandiera Blu, è obbligatorio l’invio perentorio entro il 1° luglio, della documenta­zione fotografica degli adempimen­ti richiesti per la stagione in corso e, fra questi, primaria, l’eliminazione delle barriere architettoniche , ma invece il nostro comune ha perso un ‘altra occasione per dare lustro alla nostra litoranea , perché penso che neanche che a Luglio di quest’anno la situazione cambierà e nemmeno l’anno prossimo avremo la bandiera blu”.
Il Consigliere di opposizione Angelo Di Lena, presidente della 4^Commissione Turismo e Servizi sociali del comune di Pulsano .

Dal 2011 oraquadra, propone un’informazione onesta, corretta, puntuale e gratuita.

Sostenete ORAQUADRA e la libertà di informazione


 

Condividi
Avatar

Valentina D'Amuri

Laureata in Progettazione e Gestione Formativa nell'era digitale, consegue il Master di II livello in Studi Strategici e Sicurezza Internazionale in concomitanza con il Corso Normale di Stato Maggiore della Marina Militare. Instructional Designer, collabora alla produzione di diversi progetti in ambito civile e militare. "Non chi comincia ma quel che persevera"

Lascia un commento