Quartiere Tamburi, intervento straordinario di pulizia e manutenzione

Condividi

È partita ieri e proseguirà per qualche giorno l’attività straordinaria di pulizia che sta interessando il quartiere Tamburi.
Mezzi e uomini di “Kyma Ambiente – Amiu”, in coordinamento con gli operatori delle ditte incaricate della manutenzione del verde, stanno effettuando un rassetto generale avendo particolare attenzione alle zone maggiormente colpite dall’abbandono abusivo e indiscriminato di rifiuti.
Nello specifico, questa mattina è stata ripulita tutta la zona adiacente via Deledda, in particolare nei pressi dell’ex teatro TaTÀ, dove è stato necessario l’intervento di una pala caricatrice e di autocarri dotati di ragno per bonificare da ingombranti e detriti.
Già da ieri, invece, stanno operando le squadre di manutenzione del verde insieme con gli operatori a terra di “Kyma Ambiente – Amiu”, 10 unità impegnate lungo via Orsini e via Galeso, traverse comprese. A loro supporto è stato impiegato anche un ausiliario ecologico.
Sono stati effettuati anche diversi passaggi di igienizzazione di strade e marciapiedi, rientranti nel più ampio programma che sta interessando tutta la città. A rinforzare questa attività è stato impiegato anche un nebulizzatore su pick up che sta igienizzando tutte le aree nei pressi degli ingressi dei mercati e dei negozi di generi alimentari.
Per quanto riguarda le aree periferiche adiacenti il cimitero San Brunone, Porta Napoli, piazza Democrate, via Archimede, via Macchiavelli e tutti gli svincoli di accesso al quartiere, sono state impiegate le spazzatrici meccaniche con operatore a terra munito di soffiatore.
Nell’area del terminal bus, compresa la zona nei pressi del varco di accesso al porto, è stato effettuato un lavaggio approfondito.
«Questa attività straordinaria – ha spiegato il sindaco Rinaldo Melucci – si è resa necessaria per contrastare il ritorno di alcune forme di inciviltà che si erano diradate durante il lockdown. Ne abbiamo approfittato anche per intervenire genericamente sul decoro del quartiere. Spetta ai cittadini, ora, fare in modo che gli effetti di questa iniziativa si mantengano il più a lungo possibile»
 

Condividi
Avatar

Valentina D'Amuri

Laureata in Progettazione e Gestione Formativa nell'era digitale, consegue il Master di II livello in Studi Strategici e Sicurezza Internazionale in concomitanza con il Corso Normale di Stato Maggiore della Marina Militare. Instructional Designer, collabora alla produzione di diversi progetti in ambito civile e militare. "Non chi comincia ma quel che persevera"

Lascia un commento