Morgante: “Prorogata la cassa integrazione per gli operatori dei servizi educativi della fascia 0/6 anni”

Condividi

Sono molto soddisfatto per l’audizione che si è tenuta oggi su mia richiesta e sollecitazione in VI Commissione, accolte dal presidente Domenico Santorsola. Con l’assessore all’istruzione Sebastiano Leo abbiamo potuto affrontare le problematiche e criticità derivanti dall’interruzione dell’attività di asili nido, scuola dell’infanzia, centri ludici per la prima infanzia e ludoteche, servizi educativi ricadenti nella fascia 0/6 anni per gran parte svolti da privati, autorizzati e accreditati dalla Regione Puglia, con ricadute occupazionali per migliaia di persone. L’assessore ha garantito la continuità della cassa integrazione per gli operatori, e nella prossima seduta di Consiglio regionale verrà valutata la possibilità – da me richiesta – di un contributo straordinario per aiutare i gestori del comparto, alle prese in questi mesi con spese di gestione considerevoli senza alcun ritorno economico. Un contributo allargato anche ai privati non accreditati, ma che svolgono un ruolo importante e delicato a favore di tante famiglie.
Ancora, ho chiesto una diversa rimodulazione dei fondi erogati dal MIUR, alla luce dell’apporto del privato – con un ruolo spesso suppletivo del pubblico – e dell’importanza, qualità e quantità delle prestazioni e servizi assicurati, che meritano quindi una maggiore considerazione e valorizzazione: è stato garantito che la richiesta sarà oggetto di ulteriori confronti da parte dell’esecutivo.
Infine, voglio ringraziare Tania Melacca e Lina Ancora, rappresentanti del comitato EduChiAmo Puglia, per il prezioso contributo fornito nel rappresentare con efficacia e immediatezza le istanze del settore dei servizi educativi anche in commissione regionale.

Nota del consigliere regionale Luigi Morgante.

 

Condividi
Avatar

Valentina D'Amuri

Laureata in Progettazione e Gestione Formativa nell'era digitale, consegue il Master di II livello in Studi Strategici e Sicurezza Internazionale in concomitanza con il Corso Normale di Stato Maggiore della Marina Militare. Instructional Designer, collabora alla produzione di diversi progetti in ambito civile e militare. "Non chi comincia ma quel che persevera"

Lascia un commento