Sanità, Perrini (FdI): per smaltire le migliaia di visite mediche gli ambulatori ospedalieri siano aperti 8-20 festivi compresi

Condividi

“Esattamente un mese fa il presidente-assessore Michele Emiliano annunciò che la Sanità pugliese ritornava ai ritmi ordinari, ovvero le visite diagnostiche annullate per l’emergenza Covid sarebbero riprese. L’entusiasmo con il quale era stato fatto quell’annuncio mi sembrava francamente esagerato: migliaia e migliaia di visite non effettuate che si sarebbero aggiunte a quelle già programmate da smaltire subito…Purtroppo il mio scetticismo ha avuto la meglio! Perché sulla Sanità fare spot è un boomerang che in questi giorni si sta ripercuotendo sulla credibilità di Emiliano, ormai alla frutta.

“Questa mattina sono stato al Moscati, dove ho avuto conferma che i reparti di onco-ematologia e pneumologia presto torneranno, ma le difficoltà per riprendere i ritmi pre-Covid non ci sono e non per colpa degli operatori sanitari che sono stati e sono straordinari, ma non possono materialmente eseguire negli orari prestabiliti tutte quelle visite mediche rinviate. Stiamo parlando di patologie non legate al Covid, ma croniche (senza contare quelle oncologiche) che comunque se trascurate possono danneggiare pesantemente la salute dei pazienti.

“Per questo motivo ho proposto al direttore sanitario di prevedere orari lavorativi che consentano di recuperare: gli ambulatori degli ospedali devono lavorare dalle 8 alle 20, festivi compresi, chiaramente vanno riconosciuti gli straordinari. Solo così si potrà tornare a una pseudo normalità, tenuto conto che il Covid ha solo peggiorato un problema di liste di attesa che ora sono più lunghe che mai”.

 

Condividi

Redazione Oraquadra

La redazione.

Lascia un commento