Volotea ricomincia a volare da Bari e Brindisi a partire dal 19 giugno

Condividi

La compagnia riprende a volare dalla Puglia, riattivando in questa fase iniziale di riapertura le rotte domestiche e incrementando frequenze e posti in vendita

per volare da Bari e Brindisi verso il Veneto

 Bari – Volotea, la compagnia aerea low-cost che collega tra loro città di medie e piccole dimensioni e capitali europee, annuncia che, a partire dal 19 giugno, ricomincerà a volare da e per Bari e, dal 20 giugno, da Brindisi. Nella stagione estiva, il vettore rafforzerà la sua offerta domestica, offrendo ai passeggeri maggiori frequenze e più posti a bordo per decollare verso alcune delle più affascinanti destinazioni in Italia, rafforzando i collegamenti da Bari verso Venezia e Verona e da Brindisi verso Venezia. Per l’estate 2020, il network di destinazioni domestiche in partenza da Bari prevede collegamenti anche verso Catania, Olbia e Palermo, mentre sarà possibile decollare da Brindisi anche verso Genova.

 “Siamo molto felici di poter ricominciare a volare dal 19 giugno dagli Aeroporti di Puglia, dove, per i prossimi mesi estivi, stiamo consolidando la nostra offerta con un focus maggiore sui collegamenti domestici. Vogliamo dimostrare la nostra vicinanza ai passeggeri e alle comunità locali, offrendo loro un messaggio di speranza e positività dopo questo periodo così difficile. Grazie alla nostra flotta, sarà più facile e veloce decollare dalla Puglia verso varie diverse destinazioni italiane e, allo stesso tempo, ci auguriamo di poter supportare il flusso di turisti incoming, desiderosi di visitare Bari, Brindisi e tutta la Regione, con grande beneficio per il tessuto economico locale. È chiara la nostra volontà di continuare a investire in Italia, sostenendo con i nostri voli l’intero comparto turistico nazionale” – ha commentato Valeria Rebasti, Commercial Country Manager Italy & Southeastern Europe di Volotea.

 “In questi anni, la collaborazione con Volotea ha permesso di raggiungere importanti risultati in termini di crescita di traffico e di sviluppo del network. Per questo siamo lieti che Volotea si aggiunga oggi all’elenco dei vettori che hanno accolto il nostro invito a riattivare, non appena se ne fossero determinate le condizioni, l’operatività sugli aeroporti di Bari e Brindisi. La ripresa dei collegamenti su Verona e Venezia, ai quali il vettore ha già confermato la propria volontà di aggiungere quelli da Bari per Sicilia e Sardegna e da Brindisi per Genova, sono strategici per la stagione turistica. Queste destinazioni, inoltre, rappresentano un fattore nevralgico di sviluppo anche per il traffico business che da sempre gravita su queste aree” – ha commentato Tiziano Onesti presidente di Aeroporti di Puglia.

Tiziano Onesti

Infine, in vista della ripresa delle sue operazioni, Volotea ha annunciato di aver implementato nuove procedure per garantire igiene e sicurezza di passeggeri e dipendenti durante tutte le fasi del viaggio, dall’imbarco in aeroporto sino all’arrivo a destinazione.

Tutti i dettagli relativi ai voli da e per Bari e Brindisi sono disponibili sul sito www.volotea.com

CRESCITA DI VOLOTEA – DATI PRE COVID-19

Volotea è una delle compagnie aeree indipendenti che sta crescendo più velocemente in Europa e, anno dopo anno, ha visto crescere la sua flotta, le rotte operate e l’offerta di posti in vendita. I piani della compagnia per il 2020 sono in attesa di essere confermati a seguito dell’emergenza Covid.19.

Dal 2012, Volotea ha trasportato più di 25 milioni di passeggeri in Europa. Nel 2020, la compagnia aerea stima di trasportare tra gli 8,5 e i 9 milioni di passeggeri.

Nel 2020, grazie ai 6 aeromobili Airbus A319 che si aggiungeranno alla sua flotta, Volotea offrirà 53 nuove rotte per una line-up di 354 collegamenti a corto raggio con tariffe competitive, tra più di 90 medi e piccoli aeroporti in 14 Paesi.

Volotea opera nel suo network con 39 aeromobili, 25 Airbus A319 e 14 Boeing 717, basati in 16 città europee di media grandezza: Venezia, Nantes, Bordeaux, Palermo, Strasburgo, Asturie, Verona, Tolosa, Genova, Bilbao, Marsiglia, Atene, Cagliari, Lione, Napoli e Amburgo.

La base Volotea ad Amburgo è stata aperta per attivare il servizio Airbus shuttle, recentemente premiato. Le basi di Lione e Napoli verranno inaugurate nel 2020.

Per capitalizzare la sua crescita in termini di attività, Volotea ha aperto oltre 150 posizioni lavorative in Italia, Francia, Spagna, Grecia e Germania, con l’obiettivo di raggiungere un totale di 1.450 dipendenti nel 2020.

Per maggiori informazioni – www.volotea.com

Segui Volotea su LinkedIn

 

Condividi

Redazione Oraquadra

La redazione.

Lascia un commento