#VividiBellezza: dall’8 giugno la campagna di crowdfunding del Piano Piano Festival

Condividi

Parte ufficialmente l’8 giugno #VividiBellezza, la campagna di crowdfunding a sostegno di Piano Piano Festival, progetto musicale ed artistico che, contro ogni pessimistica previsione, andrà in scena nel mese di luglio per la sua quinta edizione.
La campagna di crowdfunding #VividiBellezza è uno dei momenti di partecipazione dal basso, che Piano Piano Festival ha ideato per condividere il senso di cooperazione e socialità intorno alla festa della musica e delle arti. Inizia oggi un’ampia mobilitazione di persone e risorse: il pubblico è invitato a diventare sostenitore attivo attraverso una donazione (che dà la possibilità di prenotarsi alle serate con anticipo); i soggetti privati e pubblici a mettere a disposizione i propri spazi per ospitare il festival; le aziende partner a offrire il loro sostegnoi volontari a sostenere con il loro tempo il progetto.
Le possibilità di donazione incontrano diversi budget a tema musicale, la raccolta fondi è attiva fino al 6 luglio sul sito ufficiale di Piano Piano Festival.

Piano Piano Festival, la rassegna musicale in cui il pianoforte ed il jazz vanno a spasso per il Salento, è nata nel 2015 da un’idea di Irene Scardia, direttrice artistica del Festival, nonché pianista leccese che opera dagli anni ’90 sulla scena nazionale come compositrice e performer, oltre che fondatrice e manager dell’etichetta discografica Workin’ Label. Nelle precedenti edizioni ha ospitato musicisti del calibro di Alberto Fortis, Carmen Souza, Carolina Bubbico, Claudio Filippini, Yakir Arbib.

La collaborazione fra artisti, pubblico e territorio è il cuore pulsante del Festival che, “dal basso”, intende dare impulso al settore artistico-culturale, coinvolgendo un pubblico sempre più ampio, eterogeneo ed appassionato. L’organizzazione è al lavoro per definire il programma 2020. Il Festival si terrà come di consueto a luglio, con una rimodulazione del “format” abituale (che prevedeva 4 giornate consecutive) in favore di una diluizione delle serate lungo tutto l’arco del mese. Il programma si conferma di alto livello artistico e, quest’anno, punterà a dare grande spazio e risalto ad artisti pugliesi e italiani, sia emergenti, sia di chiara fama e dal respiro internazionale, tutti già noti al pubblico. Le performance coinvolgeranno più forme ed espressioni artistiche, con un unico minimo comun denominatore: il pianoforte e il jazz saranno, come sempre, l’anima del festival.

PER PARTECIPARE AL CROWDFUNDING www.pianopianofestival.it

SCOPRI LE OPPORTUNITA’ PER LE AZIENDE > bit.ly/aziendeppf2020

 

Condividi

Valentina D'Amuri

Laureata in Progettazione e Gestione Formativa nell'era digitale, consegue il Master di II livello in Studi Strategici e Sicurezza Internazionale in concomitanza con il Corso Normale di Stato Maggiore della Marina Militare. Instructional Designer, collabora alla produzione di diversi progetti in ambito civile e militare. "Non chi comincia ma quel che persevera"

Lascia un commento