Una nuova stagione per la Street art in Puglia: dalla Regione 4 milioni di euro

Condividi

Capone: “L’arte e la creatività urbana per migliorare le nostre città”.

Parte un grande programma a sostegno di interventi di Street Art in Puglia, il più imponente in Italia. A vararlo è la Regione Puglia con una deliberazione approvata ieri in Giunta che ha dato il via libera definitivo a un articolato programma di interventi finalizzato a valorizzare l’arte urbana come strumento di riqualificazione di aree degradate e periferiche.

L’estate scorsa la Regione invitò, con un’apposita Call, le amministrazioni pubbliche del territorio pugliese a presentare manifestazioni di interesse proponendo spazi nella loro disponibilità dove poter realizzare interventi di street art. Alla Call risposero  ben 91 pubbliche amministrazioni tra comuni, province, scuole e università. Tra tutte le domande, furono individuati i primi 11 interventi ‘immediatamente cantierabili’, che poi sono stati realizzati con le risorse del bilancio autonomo regionale a disposizione (150mila euro). Ora, dando seguito agli impegni presi nell’autunno scorso, la Regione stanzia le risorse necessarie, pari complessivamente a 3 milioni e 640 mila euro (a valere sul POR Puglia 2014-2020), dando il via libera definitivo ad una procedura negoziale con gli Enti che avevano manifestato interesse.

“ Puntiamo sull’Arte Urbana per  rigenerare luoghi e beni pubblici. Il nostro obiettivo, con una misura  che non ha pari in Italia, è coinvolgere  artisti e cittadini,  insieme ai comuni,  per rendere più belle e attraenti le nostre città, soprattutto nelle loro periferie che proprio attraverso l’arte possono diventare più inclusive e vivibili. La dimensione artistica infatti può dare cuore e anima a un quartiere , suscitare emozioni e coinvolgere in esperienze; insomma riteniamo che al fianco dei comuni con il nostro aiuto, la misura potrà generare un grande  impatto culturale, artistico, urbano, sociale e anche turistico nei territori pugliesi – commenta l’Assessore all’Industria Turistica e Culturale, Loredana Capone – Abbiamo lavorato molto con il Presidente Emiliano a questa iniziativa  e siamo orgogliosi che con questo provvedimento la Puglia è all’avanguardia in Italia per impostazione, partecipazione, entità delle risorse messe in campo per  l’arte e la creatività urbana. La nostra è una iniziativa in linea  anche  con l’interesse mostrato dal Ministero per i beni e le attività culturali e per il turismo, che ha avviato uno specifico programma in collaborazione con Inward Osservatorio nazionale sulla creatività urbana, al fine di effettuare nei prossimi mesi una prima ricognizione, nel territorio nazionale, delle opere di Street Art, Muralismo e Graffiti.”

L’iniziativa fa parte del più ampio programma ‘STHAR LAB’, approvato dalla Giunta a dicembre 2019 e finalizzato al recupero di beni e luoghi culturali appartenenti ad amministrazioni pubbliche attraverso laboratori di fruizione articolati in tre ambiti tematici (street art, teatri storici, habitat rupestri) in grado di attivare percorsi culturali di relazione pubblica e collettiva.  Nei prossimi giorni la Sezione regionale ‘Valorizzazione Territoriale’, diretta dalla dott.ssa Silvia Pellegrini, chiamerà le amministrazioni  che hanno dimostrato manifestazioni di interesse a formulare, con una procedura completamente telematica nella cornice della piattaforma www.cartapulia.it (il portale dedicato alla Carta dei beni culturali della Puglia).

 


Dal 2011 oraquadra, propone un’informazione onesta, corretta, puntuale e gratuita.

Sostenete ORAQUADRA e la libertà di informazione


 

Condividi
Redazione Oraquadra

Redazione Oraquadra

La redazione.

Lascia un commento