Moving Cinema per residenti e turisti dei Comuni Pugliesi

Condividi

Castellaneta. Parte a luglio 2020 il tour di Moving Cinema il cinema itinerante nei comuni della Puglia; il progetto è ideato dal Cine Club Rodolfo Valentino di Castellaneta e prodotto da Ciso Eventi, in collaborazione con la Federazione Italiana Cine Club, con il patrocinio della Direzione Generale del Cinema del Mi.B.A.C.T, della Regione Puglia Assessorato alla Cultura e Industria del Turismo e della Fondazione Apulia Fim Commission, al fine di promuovere il cinema nei quartieri periferici e nelle piazze dei Comuni della Regione Puglia.

Il progetto ha l’obbiettivo di utilizzare il cinema come strumento di aggregazione e di proposta alternativa alla solitudine che deriva dall’uso eccessivo di internet come intrattenimento.

Il cinema in piazza è forse ancora oggi il modo migliore per spingere a socializzare e creare un evento nelle piazze e nelle strade di località di villeggiatura, in centri storici, in paesi e in città che hanno la necessità di rilanciare aree cittadine.

Una serata al cinema sotto le stelle permette di offrire una comunicazione diretta a possibili consumatori e clienti e crea le condizioni per stabilire un rapporto diretto ed interattivo, sia con chi andrà al cinema sia con le realtà commerciali e sociali che circondano il luogo della serata.

Moving Cinema è anche una vera e propria rassegna cinematografica itinerante dedicata ai film girati in Puglia che sarà programmata nelle calde e stellate serate estive, che si muoverà nel territorio dei Comuni mettendo a disposizione degli utenti tutto il supporto tecnico e logistico necessario (impianto audio dolby surround, proiettore, sedute, maxi schermo, autorizzazioni delle case produttrici per proiezione in pubblico dei film e consulenza artistica) allestendo una arena cinematografica all’aperto con circa 200 posti di base con la possibilità che gli spettatori potranno portarsi anche la seduta da casa, cosi come avveniva negli anni sessanta e settanta per arrivare ad ospitare fino a circa 1000 spettatori.

Moving Cinema è un cinema itinerante che si trasforma in una sorta di ponte culturale tra le diverse realtà sociali e tra i diversi quartieri e piazze della città.

Moving Cinema è un’iniziativa che si pone lo scopo di abbattere le barriere che isolano i quartieri della città permettendo uno scambio di visioni ed di esperienze tra le varie comunità e di coinvolgere l’intera città nel programma degli eventi estivi.

Il progetto punta anche ad essere l’abbinamento luogo-comunità-cinema con il fine ci creare una formula vincente e affascinante di promozione territoriale, sociale e cinematografica.

Il progetto Moving Cinema, il cinema nelle piazze e quartieri di ogni città, è nato ad ottobre 2019 dal Cine Club Rodolfo Valentino di Castellaneta: a causa del lockdown dovuto al Covid-19, come tutti i progetti culturali, si é dovuto fermare; ora con la fase 3 Moving Cinema è pronto a ripartire con l’idea che durante l’estate 2020 bisognerà convivere con il Covid-19, e così, da circa un mese si sta ragionando su come realizzare nuovamente qualcosa di insolito ed originale per i Comuni della Puglia, sempre in osservanza delle norme, adeguando l’allestimento dell’arena cinematografica mobile prevista nel progetto, alle varie prescrizioni di sicurezza, quali accessi e deflusso controllati; misurazione della temperatura corporea all’ingresso; sistemazione dei posti a sedere con le dovute distanze di sicurezza di almeno 1 metro, così come previsto dai vari DPCM.

In questi mesi, la settima arte si é fermata ed i suoi appassionati hanno dovuto accontentarsi dello streaming e di una sorta di virtualità, ma a molti manca il fascino e l’emozione della sala cinematografica. Questo ha portato a ripensare al progetto Moving Cinema per dare un’opportunità alle Amministrazione Comunali di animare le calde serate di questa stagione estiva, con un evento che valorizza, promuove il territorio, le piazze e i quartieri dei Comuni Pugliesi grazie alla grande bellezza del Cinema.

Con questo progetto il pubblico, grazie alla magia della narrazione filmica e con la piacevole atmosfera di un cielo stellato ed la percezione avvolgente della bellezza architettonica del luogo che lo circonda, regalerà ai cittadini e turisti un viaggio per far conoscere le emozioni e i luoghi della Puglia.

Le Amministrazioni Comunali interessate potranno dare la loro adesione ad ospitare il tour di Moving Cinema nelle loro città entro il prossimo 20 giugno.

Info 3475493021.


Condividi

Franco Gigante

Il giornalista Franco Gigante, di Castellaneta, iscritto all'albo professionale dell'ordine nazionale dei giornalisti, ha cominciato a scrivere di calcio a metà anni sessanta per i settimanali regionali Il Gazzettino e NuovoSud, e di musica sui periodici nazionali Ciao2001 e NuovoSound. Come inviato musicale ha seguito per anni il Festival di Sanremo. «Nel 1982 ero inviato per il Corriere del Giorno e fui chiamato sul palco in rappresentanza dei quotidiani regionali, insieme a Sandro Mayer per i settimanali e a Mario Fegiz per i quotidiani nazionali: controfirmammo la busta con il nome del vincitore indicato da Giucas Casella che fu aperta alla nostra presenza nella serata finale: c’era il nome di Riccardo Fogli, vincitore di quell’anno con la canzone “Storie di tutti i giorni”». Ha seguito quasi tutte le edizioni di Un Disco per l’Estate a Saint Vincent, Gondola d’Oro a Venezia e Vela d’Oro a Riva del Garda. «Sul palco del Saint Vincent Estate 1978 presi parte a un gioco musicale in coppia con Fred Bongusto e trasmesso per la prima volta a colori dalla Rai; fra gli altri artisti di quella edizione c’erano anche Mia Martini, Patty Pravo, Franco Califano, Renato Zero, Tozzi, i Pooh, Oxa e Venditti». È inviato musicale dell'agenzia nazionale di stampa Italpress, è critico musicale per i quotidiani regionali Corriere Adriatico di Ancona, Il Centro di Pescara, Giornale di Sicilia, e collabora con Nuovo Quotidiano di Puglia e Buonasera Taranto. Nella sua carriera ha scritto anche sui quotidiani Corriere Mercantile di Genova, Il Giornale di Reggio, Nuovo Molise, La Gazzetta del Popolo, La Provincia di Como, Il Giornale di Calabria, La Voce di Reggio, Calabria Ora e La Gazzetta dello Sport. È stato direttore del periodico Contatto, dell’emittente televisiva RTM e di Radio 94 Taranto. Come ufficio stampa ha curato la comunicazione del Centenario della Nascita di Rodolfo Valentino, Carnevale di Putignano, CantaGargano, Ercole d'Oro, Torneo Ludovico nazionale di calcio giovanile, Fondazione Rodolfo Valentino, Sagra da Farnedd e dei Sapori di Puglia, Premio Internazionale Rodolfo Valentino Economia Finanza Comunicazione e Ricerca, Valentino d'Argento, Mandarino d'Oro, Premio Internazionale Città di Valentino, Concorso Internazionale Musicale Crisalide, Concorso Internazionale d'Esecuzione Pianistica Città di Valentino, Comunità L’Incontro, Carnevale di Castellaneta, Miss e Mister Bellezza Jonica, Miss Castellaneta Marina; Enti e privati cui presta, o ha prestato, il lavoro di addetto alla comunicazione sono i Comuni di Castellaneta e di Palagiano, C.I.A. Area Due Mari Taranto e Brindisi, Ordine Equestre Santo Sepolcro di Gerusalemme, GAL Luoghi del Mito e delle Gravine, Comunità Montana della Murgia Tarantina, Diocesi di Castellaneta, Discoteca Nafoura di Castellaneta, Discoteca DNA di Ginosa Marina, Caffè del Cavaliere di Matera, Colombata Famosa 1867 di Massafra, Jonica Eventi, Greenergy, Lega Navale Castellaneta. Ai primi anni settanta ha iniziato la carriera di dee-jay a Saint Vincent (Aosta), per proseguirla successivamente al Blu Moon di Marina di Ginosa e al Bi.Blu.Ar. di Martina Franca. A metà anni settanta ha dato vita a Radio Gieffe Castellaneta insieme ad altri appassionati di musica. «Era una delle prime radio ‘libere’ italiane della Puglia che condivisi con alcuni imprenditori per la parte economica e con molti giovani promettenti dee-jay; la radio dava voce ai cittadini con programmi di dediche e aveva anche strisce specifiche di vari generi musicali». In ambito sportivo è stato dirigente del Milan Club Castellaneta e della squadra del Castellaneta Calcio, insignito del Premio CONI 2000 e dei premi benemerenza FIGC 1992 e 2003. «Entrambe le Stelle al merito sportivo mi furono consegnate a Roma, nel 1992 dal presidente Antonio Matarrese e nel 2003 dal presidente Franco Carraro: in entrambe le occasioni l’emozione fu tantissima». Ha promosso e organizzato il Torneo Ludovico nazionale di calcio giovanile per quasi vent’anni insieme ad altri sportivi. Ha prestato servizio di capo stazione nelle Ferrovie dello Stato Italiane a Bari Centrale, San Basilio Mottola e a Castellaneta Campagna.

Lascia un commento