Non c’eravamo sbagliati, tutto è avvenuto come avevamo “spoilerato” di Davide De Fazio

Condividi

Tutto come avevamo previsto nella composizione della nuova Giunta Melucci. Le uniche due  sorprese, sono il significativo ridimensionamento del PSI, che vede il suo uomo in giunta

PaoloCastronovi

Paolo Castronovi, perdere il prestigioso incarico di vice Sindaco, segnale evidente che l’unico Consigliere comunale del PSI, Cisberto Zaccheo non è più nelle grazie del Sindaco Rinaldo Melucci.

Cisberto Zaccheo
Duro colpo per l’immagine del PSI tarantino in previsione delle prossime consultazioni regionali. Questa se vogliamo la prima sorpresa del rimpasto in Giunta, la seconda invece sta nell’ingresso in Giunta di Francesca Portacci con la delega alla Pubblica Istruzione e Università, su indicazione del Consigliere comunale Piero Bitetti.
Piero Bitetti

Con questa nuova new entry, Piero Bitetti fa il pieno, infatti la Portacci si va ad aggiungere al Presidente dell’AMAT Giorgia Gira ed all’assessore Gianni Cataldino, sempre in quota al predetto consigliere.

Gianni Cataldino
Ancora nulla per Puglia Popolare ed Indipendenti per Taranto che probabilmente troveranno spazio nella Infrataras s.p.a.

Il nominativo del nuovo vicesindaco non è stato ancora indicato, ma tranne clamorosi colpi di scena, l’incarico avrà colore  rosa  con la nomina di FrancescaViggiano (PD).

FrancescaViggiano
Augusto Ressa

Inutile sottolineare la triste fuoriuscita dell’architetto Augusto Ressa che non avendo un gruppo politico di riferimento, è stato sacrificato sull’altare del manuale Cencelli.

 

Condividi

Lascia un commento