Borraccino: audizione in Commissione Attività produttive su misure economiche anti-Covid

Condividi

Si è svolta oggi, dinanzi alla IV Commissione consiliare presieduta dal collega consigliere Donato Pentassuglia, l’audizione richiesta dal collega Damascelli, riguardante le misure di sostegno messe in campo dalla Regione per garantire al sistema produttivo pugliese la liquidità necessaria a fronteggiare la crisi economica in atto, causata dal diffondersi dell’epidemia da Covid-19.
L’occasione è stata per me propizia per fare il punto della situazione soprattutto sui due principali strumenti messi a disposizione delle attività economiche da parte del Governo regionale, e cioè il “MicroPrestito Straordinario” e il “Titolo II Circolante”, che rientrano nell’ambito di una più ampia manovra economica con una dotazione finanziaria di 750 milioni di euro, attivata dalla Regione per contrastare gli effetti negativi dell’emergenza sanitaria sull’economia pugliese.
In particolare, per quanto riguarda il MicroPrestito Straordinario, ho ricordato oggi che si tratta di una misura a sportello con una dotazione finanziaria di 248 milioni di euro, pensata per rispondere all’esigenza di liquidità delle micro e piccole imprese (commercianti, artigiani, start up, lavoratori autonomi iscritti al registro delle imprese) con fatturati fino a 400.000 euro, in modo da consentire la prosecuzione dell’operatività aziendale e salvaguardare i livelli occupazionali, anche in questa fase emergenziale.
Sulla base delle informazioni ricevute questa mattina stessa da Puglia Sviluppo (società in house della Regione Puglia che gestisce la misura) ho potuto informare la Commissione che a 2 settimane dalla pubblicazione dell’Avviso per il MicroPrestito sono arrivate complessivamente 5.742 domande, per agevolazioni richieste pari a 124 milioni e 236 mila euro. Sono attualmente in compilazione ulteriori 2.545.
Ad oggi sono state effettuate 1489 istruttorie e 505 sono risultate ammissibili, con 366 determine di concessione delle agevolazioni, per circa 8 milioni e 500 mila euro. A 309 imprese sono già stati inviati i contratti da firmare.
Per quanto riguarda il “Titolo II Circolante”, ricordo che si tratta di una iniziativa finalizzata a garantire liquidità a professionisti e micro, piccole e medie imprese pugliesi. La misura è composta da due distinti Avvisi, uno (Titolo II, Capo 3) dedicato alle imprese di tutti i settori produttivi (principalmente nei settori del commercio, artigianato, manifatturiero, dei servizi), per cui è prevista una dotazione finanziaria a 150 milioni di euro, e l’altro (Titolo II, Capo 6) riservato alle imprese che operano nel campo del turismo, della ricettività e della fruizione/valorizzazione di beni culturali e risorse ambientali, con una dotazione finanziaria di 50 milioni di euro.
In questo caso le pratiche avviate e prenotate, ma che dovranno essere chiuse con l’erogazione del prestito da parte delle banche alle imprese richiedenti, pena la decadenza della domanda stessa, sono 1335 per un totale di 727 milioni di euro, con un impegno finanziario da parte della Regione Puglia, a fondo perduto, di circa 200 milioni di euro.
Quindi bandi ben accolti dal sistema produttivo pugliese.
Nel ringraziare il Presidente Donato Pentassuglia e tutti i Commissari per l’occasione che mi hanno fornito per fare il punto della situazione, ho anche espresso la mia soddisfazione per l’andamento di queste misure che stanno supportando concretamente il sistema produttivo pugliese nella difficile sfida finalizzata a fronteggiare la crisi in atto.
Continuerò a monitorare nell’interesse della Puglia.
MINO BORRACCINO
ASSESSORE ALLO SVILUPPO ECONOMICO
REGIONE PUGLIA

Dal 2011 oraquadra, propone un’informazione onesta, corretta, puntuale e gratuita.

Sostenete ORAQUADRA e la libertà di informazione


 

Condividi
Avatar

Valentina D'Amuri

Laureata in Progettazione e Gestione Formativa nell'era digitale, consegue il Master di II livello in Studi Strategici e Sicurezza Internazionale in concomitanza con il Corso Normale di Stato Maggiore della Marina Militare. Instructional Designer, collabora alla produzione di diversi progetti in ambito civile e militare. "Non chi comincia ma quel che persevera"

Lascia un commento