Bruxelles, Fitto alla Merkel costruiamo una casa comune europea, seguendo gli insegnamenti di Papa Ratzinger

Condividi

Gli auguri di buon lavoro alla cancelliera Angela Merkel, per l’avvio del semestre europeo a guida tedesca, il co-presidente del gruppo europeo ECR-Fratelli d’Italia, Raffaele Fitto, li ha fatti citando Joseph Ratzinger, che ha definito “un vero patriota europeo”.

“Il Papa emerito – ha detto Fitto alla Merkel – ha sottolineato più volte che non si pu? pensare a una ‘casa comune europea’ negando identità e radici comuni. Il mio augurio per la Sua presidenza è che si faccia guidare da questi insegnamenti perché l’Europa non perseveri negli errori del passato”.

Un intervento, quello dell’on. Fitto, a tratti molto critico ma propositivo: “La Germania assume la Presidenza di turno nel momento più difficile nella storia del nostro continente dal secondo dopoguerra ad oggi e purtroppo, fino ad ora, la risposta dell’Ue è stata lenta, limitata nella sua efficacia e priva di un vero spirito di solidarietà tra gli Stati Membri”.

Per questo il co-presidente ECR-FDI ha ammonito: “Occorre che i soldi arrivino il prima possibile a cittadini e imprese. E’ un dovere, senza alcun compromesso al ribasso, attraverso un accordo ambizioso. La Germania, in questo semestre, ha una grandissima responsabilità, deve mettere da parte l’egoismo e recuperare lo spirito originario della Ue, evitando gli errori del passato. Quindi – ha concluso Fitto – basta con l’austerità e la condizionalità, occorre dare nuova linfa all’economia sostenendo le imprese e i settori maggiormente colpiti attuando politiche commerciali favorevoli e rilanciando il mercato interno. Va bene chiedere responsabilità nell’utilizzo delle risorse, sbagliato imporre vincoli ledendo il principio di sovranità e autonomia degli Stati. Diciamo s? ad una maggiore sostenibilità ambientale e al contempo economica delle nostre imprese”.

 

Condividi

Redazione Oraquadra

La redazione.

Lascia un commento