La delegazione di Martina Franca di Confindustria Taranto partecipa agli stati generali dell’economia

Condividi

Si parlerà anche dell’importante traguardo raggiunto con la costituzione dell’ITS in Scienze e Tecnologie della moda

 La Delegazione di Martina Franca di Confindustria Taranto prenderà parte agli Stati Generali dell’Economia, voluti e organizzati dalla amministrazione comunale di Martina Franca.

Nel corso degli stessi, oltre a presentare il quadro odierno del settore, la Delegazione illustrerà la valenza assunta, specie in questo momento di necessità di crescita e rilancio, dalla costituzione dell’ITS in Scienze e Tecnologie della Moda.

I promotori del progetto- l’Istituto Majorana, il Comune e le imprese, con la importante collaborazione di Confindustria Taranto- hanno infatti perseguito e raggiunto un traguardo importante: l’assegnazione dell’ITS per la Moda, a seguito della emanazione del bando regionale.

Confindustria Taranto ha profuso, ai fini del raggiungimento dell’obiettivo, un costante impegno, sostenuto con forte convinzione dalle imprese, rappresentate da Martino Filomena, Delegato di Zona per Martina Franca, che hanno condiviso il progetto e aderito all’iniziativa.

Si tratta a tutti gli effetti di un risultato impensabile senza la coesione ed il gioco di squadra di tutti:istituzioni, scuola e imprese, con due territori, Valle d’Itria e Salento, pronti a correre insieme per lo stesso traguardo.

L’IISS Majorana di Martina Franca, in qualità di organo capofila, ha fatto convergere intorno al progetto – pensato per valorizzare la nostra produzione nel comparto del tessile-moda – Confindustria Taranto, la Provincia di Taranto, alcuni Comuni interessati alla iniziativa, Federmoda, l’Università del Salento, la Provincia di Lecce ed il Politecnico per il Made in Italy di Casarano.

Un risultato eccellente e di grande soddisfazione per Martina Franca, per il suo tessuto industriale e per il mondo della scuola, che ha fortemente creduto nella necessità di riunire le diverse anime di questo territorio.

Nei prossimi mesi, intanto, sarà completato il percorso della Fondazione ITS, con l’avvio dei corsi di specializzazione per la formazione di quelle figure professionali di cui le aziende necessitano. L’Istituto Tecnico Superiore in Scienze e Tecnologie della Moda avrà infatti, fra le sue priorità, la finalità di formare esperti “ritagliati” per l’industria dell’abbigliamento, in grado di coordinare i processi di ideazione, sviluppo e marketing del prodotto moda.

 

 

Condividi

Redazione Oraquadra

La redazione.

Lascia un commento