Grotte di Castellana e Dante, torna “Hell in the cave”

Condividi

CASTELLANA GROTTE (Ba) – Dopo la riapertura delle visite guidate al pubblico e la ripartenza della speciale visita Speleonight, ecco un altro atteso grande ritorno per le Grotte di Castellana (Ba). Si tratta di Hell in the Cave, il più grande spettacolo aereo sotterraneo del mondo, libera rappresentazione del primo canto della Divina Commedia di Dante Alighieri a 70 metri di profondità, che torna in scena sabato 25 luglio (botteghino ore 20:15, sipario ore 21:00) dopo alcuni mesi di pausa forzata a causa del lockdown.

152941916

Riaprono ufficialmente le porte dell’Inferno nella Grave delle Grotte di Castellana, che si prepara a riaccogliere gli spettatori con qualche variazione e alcune regole in più da seguire per il contenimento del contagio da Covid-19, ma sempre con la priorità di proporre un’esperienza unica e indimenticabile.

Le grotte di Castellana, estese per oltre 3 chilometri, si aprono a 330 m sopra il livello del mare a circa di mezzo chilometro dall’abitato di Castellana Grotte, a poca distanza da luoghi di interesse storico, turistico e paesaggistico come Conversano, Noci,  la Selva di Fasano, il Canale di Pirro e Alberobello. La zona su cui insiste il Comune di Castellana è caratterizzata, sotto l’aspetto geologico, da rocce calcaree composte essenzialmente da carbonato di calcio, prevalentemente del tipo Calcare di Altamura. Sono formazioni rocciose che risalgono al Cretacico, era geologica in cui la Puglia aveva una morfologia completamente differente dall’odierna. I calcari sono rocce permeabili, e infatti è proprio grazie a questa caratteristica che le acque piovane, nel tempo, attraversando il suolo e penetrando nel basamento roccioso, attraverso un processo chimico di dissoluzione (scioglimento delle rocce) e  precipitazione (deposito del carbonato di calcio, insolubile, sotto forma di stalattiti e stalagmiti), hanno potuto dare luogo a questo fenomeno carsico davvero spettacolare.

scorcio delle Grotte di Castellana

Con la regia di Enrico Romita e la drammaturgia di Giusy Frallonardo, Hell in the Cave è uno spettacolo sensoriale che nasce da una suggestione e da un grande amore per la lingua e l’opera di Dante Alighieri. Uno spettacolo che unisce danza, voci, suoni e luci, capace di abbracciare l’intero ambiente naturale della prima e più grande caverna delle Grotte di Castellana come spazio scenico.

I biglietti per assistere ad “Hell in the Cave”, sono disponibili sul circuito TicketOne o direttamente presso la biglietteria delle Grotte di Castellana. Ad un prezzo speciale, inoltre, è possibile acquistare il biglietto che combina nella stessa giornata la visita completa delle grotte allo spettacolo. Il biglietto combinato è acquistabile solo presso la biglietteria del sito turistico.

Maggiori informazioni telefonando ai numeri 080.4998221 e 3391176722 o scrivendo a segreteria@grottedicastellana.it. Ulteriori notizie sullo spettacolo sono disponibili anche sui canali social ufficiali e sul sito www.hellinthecave.it.


Dal 2011 oraquadra, propone un’informazione onesta, corretta, puntuale e gratuita.

Sostenete ORAQUADRA e la libertà di informazione


 

Condividi
Sabrina Del Piano

Sabrina Del Piano

Archeologa preistorica, geomorfologa, esperta in analisi dei paesaggi. Operatore culturale, ideatrice di eventi artistici Expert in prehistoric archaeology, geomorphology and landscapes analysis. Cultural operator and art events organizer

Lascia un commento