Antonio Caramia, artista di grande talento, di Grottaglie, sarà con la sua fatina a la “Notte Verde – la Terra e la Luna” di Cisternino

Condividi

Tre  giorni fa abbiamo dato notizia  di “Notte Verde – la Terra e la Luna”, evento giunto ormai alla sesta edizione, con  l’anteprima del viaggio della terra e della luna, dal mito di Dioniso ai vini di Puglia, a cura di Giuseppe Palasciano e Francesco Soleti, ma non sapevamo che a questo evento promotore di bellezza avrebbe partecipato con una sua opera Antonio Caramia, artista di grande talento di Grottaglie.

“Notte Verde” è un progetto nato nel 2015 e prodotto dall’Associazione culturale Urbieterre nel quale vengono racchiusi tradizione, enogastronomia, spettacolo e cultura. Un evento che ha come obiettivo quello di promuovere la bellezza di Cisternino, della Puglia.

Nell’ambito di questa variegata rassegna avrà luogo, giovedì 23 luglio, l’inaugurazione della mostra “Il favoloso Gianni”, in occasione del centenario dalla nascita di Gianni Rodari. L’introduzione alla mostra sarà fatta dalla scrittrice Vanessa Roghi e ci saranno inoltre installazioni artistiche realizzate dall’associazione Urbieterre, dalla Comunità  educativa per minori Francesco Convertini e dalla pittrice Caterina Palmisano con materiale di riciclo e ispirate dalle opere di Gianni Rodari. A questo bellissimo evento che porterà i visitatori della mostra nel magico mondo di Gianni Rodari, fatto di filastrocche e racconti di Fate, sempre presenti nelle fiabe del grande Maestro Gianni Rodari, non poteva mancare l’artista grottagliese Antonio Caramia che è stato inserito nella mostra con un suo bellissimo quadro ispirato appunto alle fatine di Gianni Rodari.

“Rodari  è tra gli autori da me preferiti.-  ci dice – Lo amo tanto che l’ho omaggiato con questo quadro che si ispira a “Le belle fate di Gianni Rodari”. Per me è un onore partecipare a questo evento che ha carattere fortemente culturale e pedagogico (ce ne fossero!) e la mia opera si inserisce in chiave figurativa surrealista traducendo pittoricamente l’idea del Rodari che individua questi personaggi fiabeschi a scopo educativo.”

Il nostro Antonio CARAMIA quindi partecipa a questo evento per omaggiare il noto autore e soprattutto perché si tratta di un evento con una forte valenza culturale e pedagogica come valore aggiunto a questa bella operazione di letteratura storica italiana.

L’appuntamento è per il  23 luglio, presso la Pineta San Quirico, a partire dalle 19 con ingresso libero.


Dal 2011 oraquadra, propone un’informazione onesta, corretta, puntuale e gratuita.

Sostenete ORAQUADRA e la libertà di informazione


 

Condividi
Redazione Oraquadra

Redazione Oraquadra

La redazione.

Lascia un commento