Le dichiarazioni della UILM Taranto dopo l’incontro del 24 luglio sul futuro del sito Leonardo SPA

Condividi

Così come previsto, presso le Cave di Fantiano in Grottaglie TA, si è svolto venerdì l’evento organizzato dalla UILM Taranto che ha visto la massiccia presenza di partecipanti tra Autorità, Istituzioni, Lavoratori e Cittadini.

 

La nostra organizzazione ha rappresentato alle autorevoli fonti istituzionali ed aziendali, che hanno gentilmente accolto l’invito, quanto sia diventato improrogabile fare sinergia tra le parti per garantire la funzionalità della filiera delle aerostrutture, nella consapevolezza che tale obiettivo è raggiungibile esclusivamente attraverso carico di lavoro aggiuntivo rispetto al Boenig B787 nel sito di Grottaglie, il quale da solo produce circa il 60% dei ricavi dell’intera divisione.

 

Le mutate condizioni di mercato, come riflesso delle tensioni commerciali tra USA e Cina, unite alla più grave crisi che la Boeing abbia vissuto in 104 anni di storia, sono state fortemente aggravate dall’effetto del lockdown sul traffico aereo mondiale e sulla manifattura aeronautica, generando un calo del rateo produttivo mensile e la flessione repentina e pericolosa delle attività di lavoro del sito grottagliese che si protrarranno almeno fino a tutto il 2022.

 

Pur avendo apprezzato l’intervento del Responsabile Operations Leonardo Aerostrutture, che mira nella sua rappresentazione a rassicurare, sulla solidità del programma attuale, necessitano da questo momento in avanti specifiche azioni tese a implementare nuove attività all’interno del sito di Grottaglie evitando presenti e future ripercussioni sulla tenuta occupazionale dei lavoratori sociali e dell’appalto.

 

Rinnovando il ringraziamento a tutti quanti hanno preso parte all’evento, la UILM Taranto, convinta delle ragioni sul sito di Grottaglie, continuerà con il massimo dell’impegno la sua costante azione tesa a garantire la solidità occupazionale e di prospettiva dello stabilimento, affinché lo stesso interesse sia ricompreso nelle scelte politiche istituzionali e dei piani industriali dell’azienda.

La Segreteria Territoriale e le RR.SS.UU. Leonardo


Dal 2011 oraquadra, propone un’informazione onesta, corretta, puntuale e gratuita.

Sostenete ORAQUADRA e la libertà di informazione


 

Condividi
Avatar

Valentina D'Amuri

Laureata in Progettazione e Gestione Formativa nell'era digitale, consegue il Master di II livello in Studi Strategici e Sicurezza Internazionale in concomitanza con il Corso Normale di Stato Maggiore della Marina Militare. Instructional Designer, collabora alla produzione di diversi progetti in ambito civile e militare. "Non chi comincia ma quel che persevera"

Lascia un commento