Vuoi la Polizia Locale a Grottaglie? Telefonami…

Condividi

GROTTAGLIE (Ta) – “Telefonami… se mi credi ancora, telefonami… se t’ho fatto male perdonami…. tornerò nella tua vita, sono ancora innamorato di te… “

Don Marino Barreto Jr. nel lontano 1961 cantava così, con la sua voce struggente e vellutata, ed invitava la sua bella a non dimenticarlo, a telefonargli. Quali dolci parole affettuose si sarebbero scambiati? Il loro vociare sussurrato e melenso sarebbe stato il preludio di quali intime affettuosità? Non possiamo saperlo, ma possiamo ben immaginare invece il gusto salato, amaro e forse anche acido delle telefonate che i cittadini di Grottaglie sono costretti ad assaporare quando tentano di essere ricevuti nella sede della Polizia Locale, in Via Martiri d’Ungheria. Che già il nome della via dovrebbe lasciare presagire la scala santa che si è costretti a percorrere per ricevere udienza. Ma si sa, ormai la toponomastica non conta più niente, non ci fa più caso nessuno. Quindi, se un cittadino ha bisogno di interloquire e/o di essere ricevuto, il primo ostacolo che deve superare è quello del citofono. Perché a causa delle misure restrittive adottate per evitare il contagio da Covid-19, negli uffici della Polizia Municipale si accede previa citofonata.

Grottaglie (Ta), sede della Polizia Locale, Via Martiri d’Ungheria

Con grande rammarico, però, abbiamo constatato personalmente che lo strumento in questione «non sempre funziona», come ci ha anche confermato un utente che sostava in paziente attesa presso l’ingresso degli uffici, prima di essere ricevuto. Hai voglia a scampanellare! «Ma forse non so più citofonare?» ci è scappato a voce alta, e l’uomo subito a provare e riprovare per noi, invano. A questo punto ci è venuto in mente un altro evergreen, questa volta interpretato dal nostrano Adriano Celentano: “E’ inutile bussare qui non vi aprirà nessuno,  il mondo l’abbiam chiuso fuori con il suo casino…”

 

 

 

 

 

Lo stesso personaggio, mosso da francescana compassione, ci ha suggerito: «Bisogna telefonare, e loro aprono. Ma sì, dai, telefona!». Telefonare? Rimaniamo davvero perplessi ma, in effetti, digitando sulla stringa di Google con il telefonino “polizia locale grottaglie” la seconda voce che appare come risultato è proprio “polizia locale Grottaglie telefono”, inequivocabile segno che a cercare il numero della Polizia Municipale sono davvero in tanti. Dopo la ricerca un po’ nervosa del numero, alzando gli occhi ci siamo accorti che in effetti il recapito telefonico del comando dei Vigili urbani pardon, della Polizia Locale era effettivamente affisso in una sorta di riquadro incassato nella porta lignea d’ingresso. Conclusione: siamo stati fortunati a incontrare un cittadino dispensatore di sani consigli, ad avere uno smartphone con batteria non scarica, ad avere agganciato la rete…

“telefonami se mi credi ancora, telefonami (…)… è inutile l’orgoglio, se infondo al nostro cuore ancora ci tormenta questo amore, è meglio ricordare i giorni più felici che possono per sempre ritornare… telefonami…”

Elli Corizzi


Dal 2011 oraquadra, propone un’informazione onesta, corretta, puntuale e gratuita.

Sostenete ORAQUADRA e la libertà di informazione


 

Condividi

Lascia un commento