Assessore Borraccino: insediamenti call center a Taranto, riunione con sindacati ed aziende

Condividi

Si è svolta questa mattina una riunione, in videoconferenza, con i rappresentanti di alcune aziende di customer care che operano a Taranto e alcune rappresentanze sindacali.

All’incontro virtuale, convocato dall’Assessorato allo Sviluppo Economico della Regione Puglia,  hanno partecipato il Capo Dipartimento, prof. Laforgia ed il sottoscritto assessore regionale, Mino Borraccino.

Taranto, con 5 insediamenti di call center, circa 3000 impiegati, è tra le città italiana con più addetti all’assistenza clienti.

Un settore ben avviato, quindi, certamente da valorizzare, in un contesto assolutamente bisognoso di attenzione.

Dalla riunione è emersa una volontà comune di lavorare in sinergia per favorire una progettualità unitaria, di rete.

Importante sarebbe anche avviare percorsi in materia di formazione e ricerca nel campo delle telecomunicazioni.

Utile è il supporto delle Pubbliche Amministrazioni che possono certamente contribuire alla riqualificazione del relativo tessuto urbano e sociale che, in un circolo virtuoso, aiuterebbero altri insediamenti di imprese ed il rilancio del Polo universitario.

D’intesa con tutte le parti si è stabilito che, stante l’attuale fase di fine legislatura, i rappresentanti delle 5 aziende (Teleperformance, Covisian, Linkem, System House, Sdcnet ) e dei sindacati  si incontreranno, a breve, nuovamente, per avanzare una proposta unitaria di intervento alla Regione.

Sarà la nuova Giunta regionale ad intraprendere le future iniziative.

Mino Borraccino

Assessore allo Sviluppo Economico

Regione Puglia

 

Condividi

Valentina D'Amuri

Laureata in Progettazione e Gestione Formativa nell'era digitale, consegue il Master di II livello in Studi Strategici e Sicurezza Internazionale in concomitanza con il Corso Normale di Stato Maggiore della Marina Militare. Instructional Designer, collabora alla produzione di diversi progetti in ambito civile e militare. "Non chi comincia ma quel che persevera"

Lascia un commento